Fao, Martina: “con Expo vogliamo contribuire al lavoro che Fao, Ifad, Wfp fanno sul fronte della lotta alla povertà alimentare”

“Possiamo essere la generazione della 'fame zero'". Ad affermarlo ieri il Ministro Maurizio Martina intervenuto in videoconferenza nel corso della presentazione del rapporto “ Lo stato dell’insicurezza alimentare 2015”

"Con Expo vogliamo contribuire al lavoro che Fao, Ifad, Wfp fanno sul fronte della lotta alla povertà alimentare. Sarà questo uno dei grandi temi che affronteremo nel Forum internazionale dell'agricoltura il 4 e 5 giugno”. Ad affermarlo ieri il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina intervenuto in videoconferenza nel corso della presentazione del rapporto “ Lo stato dell’insicurezza alimentare 2015” curato da Fao, Ifad e Programma Alimentare Mondiale.

“Una parte fondamentale dei lavori sarà dedicata a come sviluppare politiche per i piccoli produttori, come sostenere modelli che portino innovazione in questi contesti, a come promuovere la sostenibilità nelle produzioni agricole, ha continuato il Ministro. “Dobbiamo lavorare insieme su strumenti che durino oltre i sei mesi espositivi e rappresentino insieme alla carta di Milano l'eredità dell'esposizione universale italiana. Proprio con la Carta abbiamo voluto coinvolgere in un dibattito è in un impegno globale cittadini, associazioni, imprese e istituzioni in vista dell'aggiornamento degli obiettivi del millennio delle Nazioni Unite”.

In questa occasione - ha concluso Martina - è molto importante sottolineare la chiave educativa che Expo Milano 2015 sta offrendo al mondo, coinvolgendo studenti e giovani. Possiamo essere la generazione della 'fame zero', ma dobbiamo far assolutamente crescere la consapevolezza attorno a questo tema".