“Una Terra. Una Famiglia Umana”, la marcia in difesa del clima

Il 28 giugno a Roma Focsiv organizza una marcia per salutare l’Enciclica ecologica di Papa Francesco e per spingere i governi ad un impegno più ambizioso nei confronti della salvaguardia del clima alla Conferenza di Parigi sul cambiamento climatico

Dopo la People’s Climate March, che ha visto la città di Roma, in contemporanea con altre città del mondo, mobilizzarsi a favore del clima, domenica 28 giugno la Capitale torna a lanciare il suo grido per il Pianeta.

Focsiv, raccogliendo la proposta della Campagna OurVoices diretta da GreenFaith, organizza a Roma una marcia per salutare l’Enciclica ecologica di Papa Francesco e per spingere i governi ad un impegno equo e ambizioso nei confronti della salvaguardia del clima alla Conferenza di Parigi sul cambiamento climatico. Tutti a Piazza Farnese alle ore 9, dove partirà la Marcia “Una Terra. Una Famiglia Umana”, che arriverà a Piazza San Pietro alle 12.00 per essere salutati all’Angelus di Papa Francesco.

Giunti a piazza San Pietro ci sarà un momento simbolico: tutti i partecipanti innalzeranno cartelli verdi a forma di foglia. Per qualche attimo la piazza si trasformerà in un grande mare verde.

Earth Day Italia, che ha fatto della tutela del pianeta il suo valore fondante, non poteva mancare questo appuntamento e domenica sarà presente alla marcia.

Come si legge sul sito di Focsiv “la Marcia sarà festosa e, oltre a ringraziare Papa Francesco per l’Enciclica “Laudato Si’”, intende sollecitare la comunità internazionale affinché assuma obiettivi ambiziosi per la riduzione delle emissioni di gas serra e per sostenere il Fondo Verde. Questo Fondo dovrebbe aiutare i paesi più poveri ad adattarsi e a mitigare gli effetti del cambiamento climatico, aggiungendosi ai fondi della cooperazione allo sviluppo. Questi obiettivi verranno negoziati e assunti nella Conferenza sul cambiamento climatico che avrà luogo a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre 2015”.