Tra sostenibilità e rigenerazione edilizia, il Future Build Meeting arriva a Torino

Apre oggi la tappa torinese del Future Build Meeting, la seconda dell’evento sull’architettura e l’edilizia sostenibile.

Con il convegno sustainable la sostenibilità nel progetto e costruzione dell’architettura, apre oggi la tappa torinese del Future Build Meeting, la seconda dell’evento sull’architettura e l’edilizia sostenibile.

Dopo il grande successo riscontrato a Roma lo scorso 16 e 17 aprile, l’appuntamento è per oggi e domani al Centro Congressi Torino Incontra.
Il convegno che aprirà la due giorni torinese affronterà il tema della sostenibilità nei processi di progetto e costruzione dell’architettura. Si parlerà, tra le altre cose, di costruzione in legno, settore che ha avuto negli ultimi anni un forte sviluppo, nonostante la crisi nel settore dell’edilizia; di progettazione in zona sismica con la muratura armata; ma anche di risparmio di energie primarie impiegate per la produzione dei materiali di costruzione. Interverrà fra gli altri anche l’architetto Chiara Tonelli, Professore Associato del Dipartimento di Architettura, Università Roma Tre, che racconterà RhOME, a home for Rome, il progetto vincitore del Solar Decathlon, la competizione sulla bioarchitettura e dell’architettura sostenibile.

Seguiranno due workshop Build e Quality. Il primo si concentrerà su Ricerca e sviluppo per le costruzioni in clima Mediterraneo: si parlerà di superfici opache e trasparenti dell’involucro edilizio, di tecnologie di intervento sul patrimonio costruito, tutti elementi che garantiscono il comfort microclimatico, il bilancio energetico, la sicurezza statica degli edifici. Particolare attenzione sarà dedicata all’integrazione delle tecnologie costruttive leggere e a secco (e alle problematiche del comportamento in clima mediterraneo) oltre all’evoluzione delle tecniche per garantire un’adeguata sicurezza anche in zona sismica.
La qualità nelle costruzioni è invece il tema del secondo workshop: la ricerca della qualità nel progetto e nella costruzione sarà uno dei temi principali per superare la crisi in atto nel sistema edilizio. Qualità costruttiva, qualità dei processi e delle tecniche, qualità del comfort indoor, sono i temi principali del workshop, punto di incontro tra la ricerca e sviluppo innovativo delle imprese e i progettisti.

Domani invece si svolgerà il convegno Regeneration: mediante metodologie, tecnologie e best-practice verrà affrontato l’importante tema della rigenerazione urbana. Si parlerà tra le altre cose di ristrutturazione e retrofit; di riqualificazione edilizia con sistemi radianti a bassa inerzia.