Città e ambiente, Milano riparte dalle rigenerazioni urbane di Habitami

Informare per stimolare cambiamenti concreti nei comportamenti ecosostenibili: è questo l’obiettivo del dibattito “Nuove rigenerazioni urbane - Milano fa i conti con l’abitare sostenibile”, in programma martedì 21 e mercoledì 22 luglio alla Triennale di Milano.

La tutela ambientale in contesti complessi e delicati come le aree urbane, vera sfida ecologica dei prossimi decenni: è il tema della due giorni organizzata da Habitami, campagna pubblica di riqualificazione energetica dei Condomìni di Milano promossa da: Comune di Milano (Assessorato Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua Pubblica, Energia), Regione Lombardia (Ass. Ambiente, Energia, Sviluppo So- stenibile), Cened, Curit, Arpa Lombardia, Sacert, Assimpredil Ance, Rina, Agenzia Ca- saClima, Legambiente, Wwf Lombardia, Confabitare Milano, Itas Assicurazioni, ICMQ, Green Building Council Italia.

La prima giornata (martedì 21 luglio, 14.30-18) prevede un dibattito pubblico incentrato sulle tematiche generali della sostenibilità con esperti e media ambientali, “Sarà un dialogo a tutto tondo, perché - spiega Giovanni Pivetta, responsabile di Habitami - la sostenibilità non è solo ambientale: sostenibilità oggi significa ambiente, sociale, cultura, economia e finanza. Sostenibilità è tutto questo e anche di più”.
Moltissime sono le esperienze internazionali volte alla riqualificazione per creare zone ecologiche, ma anche per ricreare una qualità dell’abitare, progetti partecipati volti al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e dei territori. Esperienze positive che dimostrano come la capacità di mettersi in rete e di creare una nuova cultura della sostenibilità in senso ampio può fare la differenza, in positivo, nella qualità della vita anche nelle grandi città.

Nella seconda giornata (mercoledì 22 luglio, 10.30-14) il dibattito coinvolgerà i media milanesi, tassello fondamentale in un percorso di coscienza ambientale. Gli interventi verranno introdotti dalla domanda “Le buone pratiche fanno notizia?”.
Il modo in cui l’argomento ambientale viene affrontato - spiega ancora Pivetta - non sempre offre al cittadino gli strumenti necessari per adottare un comportamento virtuoso e sviluppare una coscienza ambientale a tutto tondo, passaggio fondamentale e, ormai, addirittura urgente”.
Non si parlerà solo di ecologia: rispettare l’ambiente è solo un passo sul percorso della convivenza civile e del rispetto reciproco, restituendo un senso a parole come altruismo e solidarietà e delle buone pratiche che nascono dalla loro applicazione. “Per questo - sottolinea Pivetta - racconteremo anche di una bella Italia, in questo caso di una bella Milano, capace di remare anche controcorrente, spina dorsale di quella società che vuole ricostruire i ponti per una migliore convivenza, senza rassegnarsi alla decadenza di quelli che chiamiamo ancora, senza vergognarcene, valori”. In questo contesto Habitami presenterà i filmati sugli audit energetici realizzati negli ultimi mesi nel corso della campagna di riqualificazione energetica dei condomìni di Milano.

In quest’ottica la giornata punta a essere un momento di stimolo e riflessione per addetti ai lavori - quotidiani, emittenti radio e televisive, periodici, agenzie di stampa, siti di informazione, social, blog tematici -, per avviare un dialogo tra giornalisti e studiosi, ma anche nei confronti del grande pubblico che potrà partecipare liberamente ai lavori e intervenire al dibattito.