CICLO DEI RIFIUTI
27 Gennaio 2015
Redazione

Compattatori domestici di rifiuti: tutti i vantaggi di una raccolta più intelligente

Riducono la grandezza dei rifiuti facendo così aumentare di molto la capienza dei cassonetti e dei mezzi che trasportano la spazzatura, che in questo modo riescono a trasportare, a parità di volume, quantità maggiori di materiale

Dalla rubrica Smart City realizzata in collaborazione con ToDay.it

Lattine, bottiglie di plastica, scatole di cartone, carta voluminosa, vecchi giornali sono tutti rifiuti che in una casa occupano tanto spazio e rendono molto spesso difficoltoso fare la raccolta differenziata. In modo particolare nel porta a porta, dove la raccolta viene fatta seguendo un calendario ben preciso, capita spesso che il rifiuto si accumuli nelle nostre case anche per diversi giorni. Per risolvere questo problema una soluzione è ridurne il volume. Proprio con questo scopo nascono i compattatori di rifiuti domestici.

Di cosa si tratta? Sono apparecchi che, come dice la parola stessa, compattano i rifiuti. Molto utilizzati negli Stati Uniti, piano piano stanno scoprendo un discreto successo anche in Italia. Ne esistono di vari tipi in base anche al tipo di rifiuto e alla sua lavorazione: ci sono le presse per compattare le bottiglie di plastica, le lattine o i contenitori di carta. Ma c’è anche il trituratore, utilizzato per il vetro o per i rifiuti organici. I residui di cibo vengono tritati, compattati e deposti in buste biodegradabili.

Ce ne sono sia manuali che elettrici. Il compattatore di rifiuti domestico manuale è certamente quello più economico. Come funziona? Questo raccoglitore è fornito di uno o due contenitori, dove verranno posizionati i sacchetti che andranno ad accogliere il rifiuto. Viene introdotto il rifiuto e pressato fino a ridurne il volume. La riduzione che si ottiene è pari quasi all’80%. Per chi ha un giardino e delle piante è utile anche utilizzare i rifiuti organici per creare compost. A questo scopo esistono macchinari che convertono gli scarti alimentari in un ricco fertilizzante per piante e giardini.

Tutte queste accortezze sono molto importanti: ridurre il volume dei rifiuti aumenta di molto la capienza dei cassonetti, evitando di vedere scacchi e sacchi della spazzatura per strada; ma anche dei mezzi che trasportano il rifiuto, che in questo modo riescono a trasportare, a parità di volume, quantità maggiori di materiale. Vengono, di conseguenza, effettuati meno viaggi con una quantità decisamente minore di emissioni di inquinanti nell’aria.

LEGGI L’ARTICOLO SU TODAY

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014