11 Febbraio 2019
Giorgia Martino
CICLO DEI RIFIUTI
11 Febbraio 2019
Giorgia Martino

Olimpiadi Tokyo 2020: le medaglie del podio sono... riciclate!

Il progetto è quello di ricavare bronzo, argento e oro dalla raccolta di dispositivi obsoleti, come smartphone e tablet: raggiunta quasi del tutto la quota prefissata

potrebbe interressarti anche
Olimpiadi

Le Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020 avranno un podio sostenibile! Infatti le medaglie di oro, argento e bronzo saranno ottenute grazie ai metalli preziosi estratti dalla raccolta di rifiuti elettronici che terminerà il prossimo 31 marzo.

In questa raccolta si contano tra i più svariati dispositivi usati, dagli smartphone alle fotocamere digitali fino ad accessori portatili di vario tipo, che i giapponesi sono stati invitati a cedere per fare parte di questo progetto sportivo ed ecologico.

L’iniziativa è stata messa in atto ad aprile 2017 da parte del Tokyo 2020 Medal Project, progetto del Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 che ha reclutato migliaia di centri di raccolta in tutto il Giappone: 2400 negozi NTT Docomo (colosso giapponese della telefonia mobile) e 1594 enti municipali sparsi su tutto il territorio.

Gli obiettivi di raccolta prefissati sono stati quasi raggiunti: a giugno 2018 si è raggiunto il target di 2700 kg per il bronzo, mentre si è quasi al 100% per l’oro, visto che si è a quota 28,4 kg (il 93,7% dei 30,3 kg presi in considerazione), e per l’argento, con 3500 kg attuali (l’85,4% dell’obiettivo di 4100 kg).

E' stata altissima la partecipazione del pubblico, che è stato chiamato in causa per ‘partecipare alle Olimpiadi’ in modo alquanto singolare ed ecosostenibile. 

Dobbiamo però aspettare la prossima estate per sapere quali saranno le immagini che saranno presenti sulle medaglie degli atleti.

 
 
 
 
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014