1 Febbraio 2018
Fabrizio Cavallina
CICLO DEI RIFIUTI
1 Febbraio 2018
Fabrizio Cavallina

Ryanair e lo stop all'utilizzo di plastica.

La compagnia aerea ha annunciato di voler eliminare entro cinque anni la plastica dai propri voli. Plastica zero è anche il tema centrale della Giornata per la Terra 2018 

La crescita esponenziale dell’utilizzo della plastica sta minacciando la sopravvivenza del nostro pianeta: avvelena i fondali marini, sporca i paesaggi e intasa i flussi delle discariche. Per questo motivo risulta essere di fondamentale importanza un cambiamento effettivo di comportamenti e attitudini, al fine di decretare una significativa riduzione dell’inquinamento. In tal senso, proprio in questi giorni, Ryanair ha annunciato l’impegno di rendere i propri voli “plastic free” nei prossimi cinque anni, eliminando l’uso di plastiche non riciclabili durante le tratte. La compagnia, infatti, ha dichiarato di voler introdurre a bordo tazze biodegradabili, posate in legno e imballaggi di carta oltre che eliminare la plastica anche dai suoi uffici e dalle basi operative entro il 2023. Una svolta ecologica che non si limita esclusivamente all’esperienza di volo vera e propria: sarà anche possibile erogare, durante la prenotazione online, una libera offerta per compensare il costo del carbone utilizzato durante il tragitto dell’aeroplano.

Earth Day Network ha lanciato la campagna globale End Plastic Pollution, con lo scopo di mobilitare le persone e influenzare i governi per diminuire in larga scala i danni provocati dalla plastica in vista della Giornata per la Terra 2018. Il 22 aprile, giornata in cui verrà celebrato l’evento, infatti, quest’anno sarà incentrato sull’obiettivo plastica zero e nel corso della manifestazione saranno promosse soluzioni e idee.

Nel 2016 in Europa, riporta il rapporto annuale Plastics – the Facts 2017 redatto da Plastic Europe, sono state convertite 49.9 milioni di tonnellate di plastica nel segno dell’economia circolare e del riutilizzo. Proprio nel 2016 – per la prima volta in assoluto – la quantità di plastica riciclata ha superato il totale finito nelle discariche: il 31,1% è stato riciclato a fronte del 27% negli impianti. Un risultato incoraggiante in linea con i trend degli ultimi dieci anni: dal 2006, infatti, il riciclo della plastica in Europa è aumentato del 79%. Nonostante i risultati in aumento nel Continente ancora c’è molto lavoro da fare. I paesi del Nord (Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia), ad esempio, riciclano circa il 90% della plastica. Va peggio nel resto dell’Europa: in Italia e nelle nazioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo e meridionali (Spagna, Francia, Portogallo) la plastica rilasciata nelle discariche arriva ancora a quote vicine al 50%.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014