Dario Caputo
CITTÀ E TRASPORTI
Dario Caputo

A Roma arriva la Formula E, competizione internazionale dedicata alle monoposto elettriche.

La gara sul circuito che verrà allestito nel quartiere EUR della Capitale si terrà il prossimo 14 aprile 2018; grande soddisfazione da parte di tutti gli attori in scena.

È stata presentata questa mattina a Roma l’E-Prix 2018, la tappa italiana del campionato di Formula E, la competizione internazionale dedicata alle monoposto 100% elettriche. Alla presentazione erano presenti la Sindaca di Roma Virginia Raggi, l’amministratore delegato di Formula E Alejandro Agag, il presidente ACI (Automobile Club d’Italia), Angelo Sticchi Damiani e il Presidente di Eur SpA Roberto Diacetti. Alla conferenza stampa erano presenti anche vari campioni delle edizioni passate come Nelson Piquet jr (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams) e Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler), insieme al pilota italiano Luca Filippi (NIO Formula E) che, poco prima dell’inizio, hanno sfrecciato per le principali strade della Capitale partendo dal Colosseo, per poi attraversare il cuore della Roma antica, fino a raggiungere il quartiere dell’Eur.

La gara sul circuito che verrà allestito a Roma si terrà il prossimo 14 aprile 2018 e sarà una delle undici tappe previste dal campionato di Formula E, che partirà il 2 dicembre 2017 a Hong Kong per concludersi il prossimo 28 luglio 2018 a Montreal, dopo aver attraversato i cinque continenti. Lo scopo dell’iniziativa è quello di rivoluzionare il mondo del motorsport e dell’automotive; le dieci scuderie partecipanti, per un totale di venti piloti, sono infatti costantemente impegnate nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia per promuovere, attraverso gli E-Prix, la mobilità del futuro, fondata sulla sostenibilità ambientale e sull’innovazione tecnologica.

La città di Roma diventa così una vera e propria protagonista della scena internazionale con l’Eur che farà da palcoscenico ad una tappa della Formula E. Per la Sindaca della Capitale, Virginia Raggi, il futuro porta il nome della mobilità sostenibile, dell’innovazione ma soprattutto del rispetto dell’ambiente: “Con questa manifestazione l’indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee”. L’evento inoltre porterà investimenti e benefici concreti nella città come strade nuove (lungo il tracciato stabilito per la gara sarà effettuato il rifacimento del manto stradale) e colonnine di ricarica elettrica. L’obiettivo è quello di far circolare a Roma un numero maggiore di veicoli a energia pulita perché la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti.

Durante la conferenza stampa di presentazione è intervenuto anche Alejandro Agag, amministratore delegato di Formula E, che ha dichiarato il suo pensiero in merito: “Siamo entusiasti di presentare oggi il primo E-Prix di Roma, una manifestazione che coinvolgerà e farà divertire tutti i cittadini romani, oltre a creare una serie di benefici per la Capitale”. Agag ha anche affermato che vedere sfrecciare le monoposto elettriche per le strade di Roma sarà un’esperienza imperdibile e “non vediamo l’ora di poter assistere alla competizione. Ringraziamo tutti coloro che si sono prodigati affinché la Formula E sbarcasse nella Città Eterna, dimostrando unità di intenti nel valorizzare anche in Italia soluzioni energetiche alternative a quelle attuali, promuovendole grazie all’innovazione tecnologica che caratterizza il nostro Campionato”.

Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI ha mostrato tutto il suo entusiasmo per la tappa romana; viene coronato in questo modo l’impegno di ACI che dal 2012 ha voluto la Formula E e il suo E-Prix a Roma. Un grande lavoro si sta facendo con e per gli automobilisti, sulle nuove forme di mobilità e portare l’esempio concreto del progresso tecnologico nel cuore di Roma è una formidabile occasione per accelerare sostenibilità e innovazioni. In conclusione di intervento ha ricordato che un risultato così importante si deve alla convergenza positiva tra la volontà del Governo Italiano, soprattutto grazie al Ministro Luca Lotti, la disponibilità della Città con la Sindaca Raggi e la spinta propulsiva della FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) presieduta da Jean Todt e dell’ACI.

Il Presidente di EUR SpA Roberto Diacetti ha voluto invece ricordare tutti i tentativi fatti negli ultimi anni per inserire Roma tra le capitali dell'automobilismo mondiale: “Oggi finalmente siamo riusciti a determinare le condizioni giuste che porteranno il grande spettacolo delle monoposto elettriche sul circuito cittadino dell'Eur, tra i capolavori dell'architettura razionalista e gli spazi contemporanei del Roma Convention Center La Nuvola, che è già un'icona per Roma”. La gara che si correrà a Roma sarà una grande vetrina mondiale per gli asset congressuali capitolini, in particolare La Nuvola e il Palazzo dei Congressi che supporteranno anche la logistica dell'evento e beneficeranno di uno straordinario motore di promozione. “Una conferma della vocazione dell'Eur, che alla vigilia degli 80 anni dalla posa della prima pietra, rappresenta probabilmente il miglior modo per celebrare il luogo più contemporaneo ed internazionale di Roma",  ha concluso Diacetti. Sarà possibile vedere la tappa italiana della Formula E grazie alle telecamere di Mediaset, in particolare di Italia 1.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014