17 Febbraio 2015
Redazione
CITTÀ E TRASPORTI
17 Febbraio 2015
Redazione

Auto ibride: con il gruppo d'acquisto Gai costano meno

Fondato tra amici è diventato sempre più grande e sta diffondendo la conoscenza e l’uso delle auto ibride benzina/elettrico. Un’idea per risparmiare denaro e Co2

Dalla rubrica Smart City realizzata in collaborazione con ToDay.it

Se un gruppo di acquisto solidale può far risparmiare denaro acquistando frutta e verdura, perché non dovrebbe funzionare anche per comprare un’automobile? È quanto si sono chiesti Luca Dal Sillaro, varesino, e Gianalfredo Furini, milanese, uniti dall’amicizia e dalle passioni per le auto e l’ambiente.

I due hanno fondato il Gai, Gruppo acquisto ibrido, inizialmente con una quindicina di amici, per ottenere forti sconti dai concessionari specializzati sull’acquisto e la manutenzione di queste macchine. I rivenditori hanno così un mercato allargato a persone interessate e informate dai promotori del gruppo; gli associati pagano le auto il 20% in meno all’acquisto e al momento di fare i tagliandi, e addirittura il 50% sul cambio degli pneumatici. “Tradotto in euro, un associato al GAI risparmia circa 1000 euro sul prezzo di listino” ha dichiarato Luca Dal Sillaro alla trasmissione VIP Very Important Planet di Radio Lattemiele. Il guadagno maggiore, però, è per l’ambiente. Un’auto ibrida, infatti, ha due motori: uno elettrico che lavora fino al raggiungimento dei 50 km orari, ed uno termico, a benzina, che subentra a velocità maggiori. Entro i 50 km/h dunque non ci sono emissioni nocive ne consumo di carburante.

L’ibrida non ha neanche bisogno di essere ricaricata, come le auto elettriche tout court: niente cavi da attaccare alla presa del garage o alle colonnine stradali, perché il motore elettrico viene mantenuto carico dall’energia cinetica delle ruote che si genera in fase di frenata. Anche la manutenzione è ridotta, rispetto a un'automobile “normale”: i motori elettrici, notoriamente, non hanno parti che si consumano per frizione e dunque non necessitano di ricambi e regolazioni; il motore termico, lavorando meno, dura più allungo e gli intervalli di manutenzione si allungano.

Un’idea originale, nata per passione, continuata per hobby e che ora sta diventando un lavoro, grazie alle commissioni sulle vendite che il concessionario concede a chi gestisce il gruppo d'acquisto.

 Vantaggi per tutti dunque, e non solo economici.Il Gai infatti, come tutti i gruppi di acquisto, stimola anche la socialità tra persone con interessi affini con raduni periodici e una comunità virtuale che cresce tramite i social network. Dal Sillaro e Furini hanno organizzato anche dei corsi di “guida ibrida” per imparare a risparmiare ulteriormente il carburante con uno stile di guida pulito. 

Tutto ciò raggiunge il culmine una volta l'anno, per quello che è stato brillantemente battezzato “GAI Pride”: un raduno nazionale dei soci del gruppo, per una giornata di gite fuori porta, gare di auto in cui vince chi consuma meno, e ovviamente pranzi e cene in compagnia.

LEGGI L’ARTICOLO SU TODAY

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014