29 Maggio 2015
Samanta La Manna
CITTÀ E TRASPORTI
29 Maggio 2015
Samanta La Manna

Carpooling aziendale, viaggiare in compagnia dei colleghi conviene

Ad ideare JoJob, l'app per far condividere l'auto ai lavoratori di grandi e piccole aziende è stato Gerard Albertengo, un giovane programmatore italiano. Il risparmio economico è notevole. Ecco come funziona

Dalla rubrica Smart City realizzata in collaborazione con ToDay.it
 
Perché non accordarsi con colleghi o vicini di casa e viaggiare insieme per dividere le spese? Molti pendolari fermi nel traffico, nel tragitto casa-ufficio, si sono fatti questa domanda riflettendo sui posti vuoti nella propria auto e sui costi della benzina. Un giovane programmatore italiano ha ideato un'app per far sì che quest'idea semplice passata per la testa a molti diventasse realtà.

Le applicazioni di carpooling (condivisione dell'auto) sono molte, ed hanno successo soprattutto tra gli studenti fuori sede per organizzare i viaggi delle vacanze. In questo caso, invece, si tratta di ottimizzare un'attività quotidiana, quella di andare a lavorare, con un possibile risparmio molto congruo a fine anno.

L'idea giusta è venuta a Gerard Albertengo, già ideatore di BringMe, piattaforma di carpooling tra privati: coinvolgere le aziende nel sistema. Se una o più grandi aziende geograficamente vicine si mettono in rete, si crea un bacino di migliaia di dipendenti che, presumibilmente abitanti nelle zone limitrofe, si spostano contemporaneamente nella stessa direzione. Nel 2014 è nata così JoJob, piattaforma di carpooling aziendale che utilizza un portale web (www.jojob.it) e un'app telefonica per alimentare questa rete.

Come funziona. Le aziende (al momento i capofila sono 10 tra le più grandi del nord con 12.000 dipendenti) propongono questa soluzione di mobilità sostenibile ai propri dipendenti, con informative e corsi supportati da JoJob; in cambio ottengono: parcheggi aziendali meno pieni; dipendenti meno stressati e più puntuali; e il calcolo automatico del CO2 risparmiato (dal minor numero di auto dei dipendenti in movimento) per le loro certificazioni green. I pendolari risparmiano sui costi per la benzina e sull'usura delle auto; patiscono meno problemi in caso di auto guaste o scioperi dei mezzi pubblici; e beneficiano dell'effetto collaterale di una maggiore socialità nell'altrimenti noioso trasferimento casa-lavoro-casa.

Sul portale e tramite applicazione si possono iscrivere sia le grandi aziende, sia le imprese con pochi dipendenti, sia direttamente i lavoratori, anche autonomi, che possono creare un "hot spot" territoriale presso il proprio posto di lavoro (negozio, ufficio, impresa) a disposizione degli altri utenti. Una volta iscritti basta consultare la mappa e localizzare il proprio posto di lavoro per trovare altre persone che vi si recano in auto negli stessi orari; il passo successivo è chiedere a queste persone di entrare in contatto, e infine offrire o richiedere un passaggio.

I passeggeri e l'autista, dopo ogni viaggio, vengono premiati con punti che, accumulati, danno diritto a sconti e promozioni; ma il premio maggiore è il risparmio economico: JoJob ha calcolato che il costo medio annuo, del solo carburante, per un tragitto di 20 km è di 1.050 euro; il carpooling "promette" di abbassare questa spesa di una percentuale che può arrivare all'80%.

LEGGI L’ARTICOLO SU TODAY

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014