9 Ottobre 2017
Fabrizio Cavallina
CITTÀ E TRASPORTI
9 Ottobre 2017
Fabrizio Cavallina

La memoria si perde per strada, colpa dell'inquinamento

Uno studio condotto dal Barcellona Institute for Global Health collega una minore crescita della memoria nei bambini al tragitto quotidiano casa-scuola

Per un bambino può essere dannoso andare a piedi o in bicicletta a scuola? La risposta è sì. A dimostrarlo è una ricerca condotta dal Barcellona Institute for Global Health (ISGlobal): l’inquinamento dell’aria durante il tragitto tra casa e scuola può avere effetti nocivi nello sviluppo cognitivo dei bambini, più precisamente nell’ambito della loro memoria. I ricercatori, infatti, hanno individuato un collegamento tra la riduzione della funzione della memoria e l’esposizione al particolato fine (o PM2.5, una polvere sottile) e al nero di carbonio, un inquinante direttamente legato al traffico automobilistico; lo studio – pubblicato sull’Environmental Pollution – è stato realizzato proprio a Barcellona e ha coinvolto 1200 bambini, tra i 7 e i 10 anni, provenienti da trentanove scuole diverse e abituati quotidianamente ad arrivare in classe a piedi da casa.

“Gli studi dimostrano come queste esposizioni ad elevate quantità di agenti inquinanti possono avere effetti molto negativi sulla salute – afferma Mar Alvarez-Pedremol, ricercatrice ISGlobal e autrice principale dello studio – Le conseguenze sono più marcate nei bambini per la loro minore capacità polmonare e un ritmo della respirazione più veloce”. Le statistiche della ricerca rivelano come ad un aumento del PM2.5 e del nero di carbonio nell’aria corrisponda, un declino in media rispettivamente del 4,6% e del 3,9% nella potenziale crescita annuale di memoria nei bambini. Lo studio inoltre riconosce nei soggetti maschi una fragilità maggiore rispetto a questa problematica.

“Il fatto che i bambini colpiti siano coloro che camminano per andare a scuola – spiega Mar Alvarez-Pedremol – non esclude che gli altri accompagnati dai genitori in macchina non siano esposti anch’essi a livelli alti d’inquinamento. La soluzione è uguale per tutti quanti: ridurre l’uso dei veicoli privati per raggiungere gli istituti scolastici e creare tragitti puliti e sicuri”.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014