28 Febbraio 2014
Redazione
CITTÀ E TRASPORTI
28 Febbraio 2014
Redazione

Orto sul davanzale, missione possibile

Quattro designer lanciano a Londra “Sill to Sill’’, un progetto che permetterà anche a chi non ha il giardino di coltivare ortaggi in città

La stragrande maggioranze degli abitanti delle città sognano un orto, ma quasi nessuno di loro ha la fortuna di possedere un giardino o un terrazzo. È a partire da questa considerazione e dal fatto che un davanzale, invece, non manca a nessuno che nasce il progetto “Sill to Sill’’, una trovata londinese per trasformare il sogno bucolico di molti in realtà.
“Sill to Sill” è il vincitore del concorso - che prevedeva l’ideazione di un negozio di piante, frutta e verdura, progettato con materiali di recupero - lanciato dalla Hackney City Farm, la fattoria urbana che da oltre 20 anni ha riportato nel cuore di Londra (e dei londinesi) l’esperienza di una vera e propria azienda agricola, seppur metropolitana.
Hanno vinto la gara quattro designer Julian Bond, Sigrid Bylander, Lucy Paton e Benedetta Rogers, che hanno pensato a qualcosa di più, perfettamente a misura di città. Il prodotto di punta del loro negozio sarebbero stati piccoli orti urbani da posizionare sul proprio davanzale di casa. Ad ispirare i quattro progettisti è stata una ricerca che quantificava in 600 ettari la superficie non utilizzata di davanzali.

Tra settembre e ottobre scorsi ha preso così forma l’originale punto vendita, come da concorso rigorosamente costruito con materiali provenienti da “scarti”, prevalentemente generati dai vari processi di ristrutturazione delle abitazioni della zona di East London. Particolare attenzione è stata riservata alle finestre, inserite nella facciata di “Sill to Sill”. In questo modo i visitatori e potenziali clienti non solo potevano vedervi esposte piante e ortaggi, ma anche immaginare come sarebbe potuto diventare il loro davanzale.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014