CITTÀ E TRASPORTI
26 Luglio 2017

Regno Unito: stop a motori diesel e benzina a partire dal 2040

Il provvedimento all’interno di un pacchetto per il miglioramento della qualità dell’aria

È il 2040 l’anno che il Regno Unito ha fissato per lo switch completo verso una mobilità “oil free”; dopo l’analogo annuncio di poche settimane fa del presidente francese Macron e di quello più datato di Olanda e Norvegia, che addirittura fissano al 2025 il loro anno zero, anche la Gran Bretagna dice basta ai veicoli con motori diesel o benzina.
 
Alle case automobilistiche rimangono poco più di 20 anni per adeguarsi al nuovo contesto e non rimanere fuori dal mercato di Sua Maestà.
Il provvedimento è parte di un più ampio pacchetto di misure per il miglioramento della qualità dell’aria che prevede un pacchetto di spesa di 3 miliardi di sterline, di cui 255 milioni di sterline in un fondo ad hoc per aiutare le amministrazioni locali a contrastare le emissioni dei veicoli diesel.

 
Lo stop al diesel arriva dopo la pressione dell’opinione pubblica e una battaglia legale culminata con l’imposizione al governo da parte della Corte Suprema della predisposizione di un piano per abbassare i livelli di biossido di azoto nell’aria e rientrare nei limiti di inquinamento previsti dall’Unione europea e dagli Accordi di Parigi. Un precedente piano è stato infatti giudicato inefficiente e inadempiente.
Gli ambientalisti incassano la misura che giudicano promettente, ma non sufficiente: mancano ad esempio le cosiddette “clean air zones” da finanziare grazie alle tasse che i veicoli inquinanti dovrebbero pagare per entrare nelle aree ad alto inquinamento.
Ad ogni modo aspettano di vedere il testo definitivo e analizzare i provvedimenti più immediati perché, fanno notare, i 40 milioni di cittadini britannici che vivono in zone con livelli di inquinamento illegali devono respirare aria migliore subito e non tra 23 anni ed è per questo che ClientEarth, il gruppo legale che ha trascinato il governo in tribunale, si riserva di tornarci se il governo non dovesse mantenere l'impegno di assicurare che le persone respirino aria pulita.

 
 
 
 
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014