1 Giugno 2017
CUSTODIRE IL CREATO
1 Giugno 2017

Reporter per la Terra 2017

La terza edizione del premio per giornalisti e fotografi ambientali, aprirà a Bologna la serie di eventi precedenti al G7 Ambiente. Tra i premiati: Lino Zani, il fotoreporter Van Lohuizen e Chiara Giallonardo che ritirerà il premio "Puccio Corona" per il programma Linea Verde.

Lunedì 5 giugno, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, Earth Day Italia assegnerà i premi Reporter per la Terra 2017. Il premio, giunto alla terza edizione, aprirà #All4TheGreen, la rassegna di eventi cittadini che precedono l’apertura del G7 Ambiente dell’11 e 12 giugno.

La premiazione, che si terrà nella Cappella Farnese di Palazzo D'Accursio, in piazza Maggiore a Bologna, sarà preceduta da una sessione del Forum Terra Italia, il programma convegnistico di Earth Day Italia, che avvalendosi della presenza di giornalisti esperti offre una lettura dei principali eventi ambientali avvenuti tra l'Earth Day (22 aprile) 2016 ed Earth Day 2017.

Con un occhio particolare al nostro paese, la discussione partirà dalla considerazione che i cambiamenti climatici e la crisi ambientale globale sono strettamente legate alle grandi questioni del nostro tempo: dalle emergenze migratorie, alle tensioni sociali, dalla crisi alimentare ai venti di guerra che attraversano l'intero pianeta. Il ruolo strategico giocato dall’informazione risulta decisivo per rappresentare la complessità e l’interdipendenza di sfide epocali come queste.

Alla vigilia di un appuntamento importante come il G7 – dichiara Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia - e in occasione di una giornata mondiale dedicata a decision ed opinion maker della grande questione ambientale, Earth Day Italia vuole sottolineare il ruolo decisivo dell'informazione in una delle sfide globali più importanti che l'umanità si trova oggi ad affrontare. Raccontare fenomeni come i cambiamenti climatici, le migrazioni, le tensioni politiche e sociali legate allo sfruttamento delle risorse naturali, e il modo in cui tutti questi aspetti sono connessi tra loro esige giornalisti coraggiosi e creativi. Forse è tornato il tempo in cui la professione del reporter può trovare motivazioni profonde. Non servono eroi ma giornalisti indipendenti e intraprendenti che guardino a questi temi con un autentico senso di responsabilità. Un po' come faceva Puccio Corona un giornalista appassionato al quale a partire da quest'anno Reporter per la Terra dedicherà una sessione speciale del premio assieme alla storica Accademia Kronos.

Il programma del convegno prevede i saluti istituzionali di Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, e Pierluigi Sassi, presidente Earth Day Italia. A seguire il Forum Terra Italia incentrato sul tema: "L’informazione tra cambiamenti climatici e conflitti sociali: raccontare la complessità delle sfide globali nell’epoca del fast journalism". Lo animeranno: Roberta Cafarotti, direttore scientifico di Earth Day Italia; Rosa Laura Romeo della FAO; Lino Zani, autore televisivo, a cui per l'occasione verrà assegnato il premio speciale per l'impegno sulla montagna, in collaborazione con la Mountain PartnershipKadir Van Lohuizen, fotografo di levatura internazionale, che verrà insignito di un premio speciale per i suoi reportage sugli effetti dei cambiamenti climatici; Chiara Giallonardo, conduttrice di "Linea Verde" di Rai Uno, programma cui è stato assegnato il primo Premio Speciale “Puccio Corona”.

La partecipazione al Forum Terra Italia e alla cerimonia di assegnazione dei premi è aperta a tutti. Si consiglia di prenotare il posto in sala con una email a segreteria@earthdayitalia.org

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014