27 Novembre 2012
Redazione
ECOSISTEMI E BIODIVERSITÀ
27 Novembre 2012
Redazione

Il WWF al Forum delle Aree Marine Protette del Mediterraneo di Antalya, in Turchia

Il mar Mediterraneo è in piena emergenza ambientale: il livello dell’acqua si alza a causa del cambiamento climatico, molte specie di pesci sono a rischio estinzione, le coste e le spiagge rischiano per tutti i fenomeni collegati all’erosione

Tra i partner chiave dell’evento il Wwf, lo scopo dell’incontro è quello di sviluppare un piano concreto per raggiungere l’obiettivo, ai sensi della Convenzione sulla diversità biologica, di proteggere il 10% della superficie del Mediterraneo attraverso una rete efficace di Aree marine protette entro il 2020.
«Per raggiungere l’obiettivo di protezione del 10% entro il 2020, il Wwf chiede ai governi di creare e sostenere più Aree marine protette nel Mediterraneo. Le riserve marine proteggono la biodiversità, assicurano i mezzi di sussistenza dei pescatori, stimolano l’economia locale e riaccendono l’interesse dei turisti verso la Natura. Si tratta di uno strumento chiave per raggiungere un uso sostenibile delle risorse marine, per tutelare la biodiversità e per garantire condizioni di vita delle persone oggi e in futuro». Lo ha dichiarato Marco Costantini responsabile Mare Wwf Italia.
Il Wwf ha lanciato una petizione online che ha già ottenuto più di 22.000 firme nel corso degli ultimi 4 mesi. L’associazione ambientalista è convinta che le Aree Marine Protette possano essere un antidoto naturale anche per tutti gli effetti perniciosi che la crisi sta riservando all’ambiente marino, offrendosi come opportunità per rilanciare in maniera corretta e positiva l’economia in questa fase critica.
Gli effetti positivi delle Aree Marine Protette sono visibili e misurabili: aumento delle dimensioni degli animali presenti del 13%, aumento della diversità delle specie del 19%, aumento della biomassa dei pesci fino a 4,7 volte, l’abbondanza di pesce del 10%.
Il Wwf Italia partecipa al Forum con l’esperienza del progetto Isea Interventi Standardizzati di gestione Efficace in Aree marine protette, svolto in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente. Il progetto standardizza la gestione di un’area in un'immagine grafica, da cui si può leggere cosa protegge, quali sono le minacce ambientali nell’area, quali le strategie predisposte a ridurre gli impatti antropici.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014