12 Dicembre 2017
Dario Caputo
ECOSISTEMI E BIODIVERSITÀ
12 Dicembre 2017
Dario Caputo

Photo Ark, il progetto di Joel Sartore per tutelare la biodiversità

Dall’8 dicembre al 22 aprile presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma sarà allestita la mostra di un fotografo di National Geographic. Un progetto quello di Joel Sartore che rappresenta un vero e proprio inno alla natura

Fotografare tutte le specie animali prima che sia troppo tardi, per poterle vedere in cattività, coglierne lo sguardo e la meravigliosa biodiversità minacciata dalla perdita di habitat, dal bracconaggio e dai cambiamenti climatici indotti dall’uomo: queste motivazioni hanno spinto un fotografo di National Geographic, Joel Sartore, a girare i quattro angoli del mondo e fotografare più di 7.400 specie animali. Il lavoro, chiamato Photo Ark e che è durato dodici anni, è tra i progetti di ricerca e conservazione finanziati proprio dalla National Geographic che ogni anno investe il 27% dei suoi profitti per finanziare iniziative e ricerche volte a sviluppare la conoscenza del nostro pianeta e a generare soluzioni per un futuro sostenibile. 
Una selezione di foto contenute in Photo Ark saranno visibili dall’8 dicembre al 22 aprile in mostra all’Auditorium Parco della Musica di Roma; qui i visitatori potranno interagire, grazie a dei dispositivi touch screen, con l’archivio fotografico di Sartore e potranno soddisfare ogni loro curiosità riguardanti in particolare le specie a rischio estinzione. Una parte della mostra sarà molto interattiva: ci sarà infatti un sistema di realtà aumentata che creerà l’illusione di interagire con alcune specie animali. 
L’obiettivo di Joel Sartore è di tutelare quelle specie animali che, nel giro di qualche decennio, potrebbero scomparire: “Photo Ark nasce dal disperato desiderio di fermare, o almeno rallentare, la perdita di biodiversità a livello globale”. Un progetto davvero monumentale, un inno alla natura e al tempo stesso un messaggio al genere umano, quello che il fotografo vuole portare avanti e che richiederà altri 10 anni di lavoro prima che possa essere portato a termine. Salvaguardare la biodiversità è fondamentale per la vita sulla Terra e la grande estinzione che sta avvenendo sotto i nostri occhi è una minaccia per la nostra stessa sopravvivenza. Secondo la IUCN, l’Unione mondiale per la conservazione della natura, l’attuale tasso di estinzione è anche mille volte superiore a quello naturale; tutto ciò mette in pericolo tigri, elefanti e altri mammiferi, ma anche uccelli, anfibi, pesci, rettili. 
Durante la mostra uno spazio importante sarà dedicato alle scuole, con la realizzazione di un programma specifico promosso con Auditorium e Fondazione Bioparco di Roma, denominato ”Combo Bioparco-Photo Ark same day”, che prevede nella stessa giornata la visita guidata alla mostra e al Bioparco a prezzi scontati, consapevoli che il futuro del pianeta è patrimonio di tutti, ed è alle nuove generazioni che dobbiamo affidare il cambiamento. 

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014