15 Gennaio 2015
Stefania Galli
ENERGIA
15 Gennaio 2015
Stefania Galli

Impianti di riscaldamento a pavimento, tutti i vantaggi

Spesso ingombranti, i termosifoni tradizionali vengono sempre più sostituiti da questo sistema di riscaldamento. Vediamo come funziona

Dalla rubrica Smart City realizzata in collaborazione con ToDay.it

Sta prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese l’uso del riscaldamento a pavimento. Spesso ingombranti, i termosifoni tradizionali vengono spesso sostituiti da questo sistema, in modo particolare nelle abitazioni moderne, sempre più piccole, e con un maggior bisogno di razionalizzare gli spazi. Questi non occupano spazio, lasciando “libero il campo” ad uso e consumo dei mobili. Non si tratta di un sistema innovativo, ma in questo ultimo periodo se ne sta riscoprendo la funzionalità, derivata soprattutto dall’applicazione delle nuove tecnologie.

Come funzionano. Si tratta di un sistema di tubi a serpentina collocati sotto il pavimento che funzionano con l’acqua o con l’elettricità. Nel primo caso, l’acqua calda passa attraverso questo sistema di tubi irradiando calore dal basso verso l’alto in modo uniforme. L’acqua che passa, opera a 35°C, un valore decisamente inferiore rispetto ai tradizionali termosifoni che lavorano ad una temperatura pari a 70°C. Lo stesso impianto può essere utilizzato anche per il rinfrescamento estivo, facendo passare acqua fredda al posto dell’acqua calda.

Ma quali sono i vantaggi di questo sistema? Primo fra tutti è l’utilizzo della bassa temperatura che permette di avere un risparmio di circa il 20% sulla bolletta energetica. Non solo: questo sistema di riscaldamento si può integrare benissimo con fonti di energia alternativa, ad esempio solare, con un ulteriore risparmio per i nostri portafogli, ma soprattutto con un tornaconto per l’ambiente, in termini di minori emissioni di Co2 in atmosfera.
Anche la nostra salute ne beneficia: trasmettendo, infatti, il calore per irraggiamento, questo sistema elimina la circolazione e il sollevamento di polveri nell’aria che possono essere causa di allergie, cosa che avviene con i classici termosifoni. Inoltre, essendo il calore irradiato in maniera uniforme, il clima è costante, senza sbalzi di temperatura, l’ambiente non è umido e questo riduce la formazione di muffe. L’aria stessa è, quindi, più salubre.

Ma nessun sistema di riscaldamento è perfetto e anche questo ha dei difetti, primo fra tutti il costo di installazione, superiore rispetto a quello di un classico termosifone. Inoltre questo sistema di riscaldamento è maggiormente consigliato per le nuove costruzioni o in casi di forti ristrutturazioni e non in abitazioni esistenti, dove si dovrebbe demolire la pavimentazione. Essendo la temperatura dell’acqua più bassa, inoltre, l’ambiente ha bisogno di più tempo per riscaldarsi. Infine in caso di danni alle tubazioni, casi rari, ma di cui bisogna comunque tener conto, si rende necessario rimuovere una parte di pavimentazione con ovvie implicazioni economiche.

LEGGI L’ARTICOLO SU TODAY

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014