9 Ottobre 2014
Redazione
ENERGIA
9 Ottobre 2014
Redazione

L’Expo dedicata all’energia fa base a Verona

A raccolta nella città scaligera tutti coloro che si interrogano su cultura del risparmio ed efficienza energetica

Immaginate di mettere in uno stesso luogo un folto e trasversale gruppo di persone che si interrogano su un uso più efficiente dell’energia. Succede in questi giorni a Verona, dove è in corso lo “Smart Energy expo”, la seconda edizione della prima fiera internazionale dedicata all’efficienza energetica, dove professionisti e operatori del settore, ma anche consumatori finali, industriali, privati cittadini e pubbliche amministrazioni presentano soluzioni, prodotti e tecnologie, o semplicemente cercano di capire come avere un’approccio più sostenibile all’energia.

L’evento, organizzato da Veronafiere con la partnership tecnica di EfficiencyKNow, è anche il luogo in cui i più importanti e innovativi attori della gestione intelligente dell'energia si incontrano, analizzano gli andamenti del mercato e tracciano le proprie linee di sviluppo. Con l’obiettivo di trovare risposte alle esigenze di un mercato dinamico e in evoluzione e a contribuire allo sviluppo di quel percorso educativo necessario alla diffusione della cultura del risparmio e dell’efficienza energetica.

Due le principali direttrici cui guarda Smart Energy Expo: diminuire gli sprechi nelle trasformazioni e nei consumi finali e produrre sempre più energia in modalità diffusa, con rendimenti crescenti, privilegiando un impiego delle fonti che sia economicamente vantaggioso e rispettoso dell’ambiente, in tutti gli ambiti sociali, dall'industria ai trasporti, dalla pubblica amministrazione all’agricoltura, dalle città al terziario agli stili di vita.

La sfida è la creazione di una rete che metta a sistema tutti i soggetti coinvolti dalle nuove politiche del Governo in materia di efficienza energetica, con un focus specifico sul tema dei finanziamenti, attraverso il coinvolgimento degli attori interessati.

Il settore dell’efficienza energetica può avere un ruolo importante nella costruzione di un articolato quadro legislativo e regolatorio comunitario, nazionale e regionale e deve offrire la propria esperienza maturata sul campo per trovare una prima sintesi nel prossimo recepimento in Italia della Direttiva Europea 2012/27/UE: un’opportunità per il nostro Paese di sviluppare la sua filiera industriale ed un approccio manageriale all’uso dell’energia da parte di aziende, enti pubblici e privati.

Serve il contributo di tutti per definire le politiche e le misure necessarie alla crescita di un settore fondamentale per il recupero della competitività del Sistema Paese, anche sulla base delle esperienze già positivamente acquisite da operatori pubblici e privati.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014