22 Gennaio 2016
Giuliano Giulianini
ENERGIA
22 Gennaio 2016
Giuliano Giulianini

UE: 217 milioni per la sicurezza energetica

La Commissione Europea annuncia l'impegno di fondi per studi e lavori di sviluppo di gasdotti ed elettrodotti continentali.

Nei giorni scorsi l'Unione Europea ha approvato un investimento di 217 milioni di euro in 15 progetti destinati alle infrastrutture energetiche transnazionali. La lista di interventi riguarda gasdotti ed elettrodotti che attraversano i confini degli stati membri, principalmente nell'Europa centrale e dell'est. La maggior parte dei fondi, 207 milioni, andrà a 9 progetti nel comparto del gas, mentre 10 milioni sono destinati ai 6 progetti legati alle reti elettriche. Molti dei progetti (13 su 15) sono in realtà degli studi di fattibilità, che verranno sovvenzionati con un totale di 29 milioni. Il grosso dei finanziamenti, 188 milioni, va invece a due realizzazioni infrastrutturali: 8,6 milioni a interventi in Germania per consentire l'inversione del flusso nel gasdotto TENP, che attraversa l'Europa centrale dall'Olanda all'Italia; e soprattutto 179,3 milioni per lavori in territorio romeno voti a migliorare il gasdotto che collega Bulgaria, Ungheria, Romania e Austria.
Lo scopo dichiarato di tutti questi interventi è migliorare la sicurezza energetica degli stati membri e rompere l'isolamento di alcuni di essi, ad esempio i paesi baltici, dalla rete energetica principale del continente. A lungo termine, secondo la Commissione Europea, interventi di questo genere contribuiranno al completamento di un mercato energetico europeo e all'integrazione delle energie rinnovabili nella rete elettrica.
"Oggi ci occupiamo delle regioni dell'Europa che ne hanno più bisogno - ha dichiarato Miguel Arias Cañete, Commissario Europeo per l'Azione per il Clima - Dobbiamo insistere con la modernizzazione delle nostre reti di energia per portare nel mercato energetico europeo le nazioni ancora isolate [...] Delle reti moderne sono anche cruciali per permettere l'uso efficiente delle fonti di energia, e sono la chiave per raggiungere i nostri obiettivi climatici."
Il denaro proviene dal fondo europeo denominato "Connecting Europe Facility" che, per il periodo 2014-2020, dispone di 5,3 miliardi di euro; in lista per usufruire di questi fondi ci sono altri 195 progetti; tra questi ce ne sono due che coinvolgono il territorio italiano. Il primo è uno studio preliminare per la realizzazione di un gasdotto di 155 km tra Malta e Gela, in Sicilia, che collegherà l'isola-stato alla rete dei gasdotti europei. Il secondo studio ha lo scopo di aumentare la capacità dell'elettrodotto terrestre/marino che collega Italia e Slovenia, nel tratto che attraversa il confine presso il golfo di Trieste.

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014