1 Aprile 2015
Diego De Cicco
GREEN ECONOMY
1 Aprile 2015
Diego De Cicco

Green Jobs, creare valore con l’economia verde

Il futuro dell’economia e del lavoro è verde.  Carcassi, Uil: “La green economy è una grande occasione di sviluppo e di rilancio dell'economia del paese”

I green jobs toccano ogni settore produttivo e nascono dall'aumento dell’urbanizzazione che ha portato alla luce nuove problematiche e esigenze da parte della popolazione mondiale. Essendo necessario ripensare alle nostre città in un’ottica più smart e sostenibile, ecco che servono nuove professionalità legate alle green economy. Vediamo nello specifico le figure più richieste.

In crescita nei nostri comuni la figura dell’energy manager, il cui compito è analizzare e ottimizzare il bilancio energetico delle aziende, sia pubbliche che private, che superino un determinato consumo energetico annuo. Superata questa soglia, i manager devono trovare misure di efficienza e risparmio energetico.
Fondamentale è anche la figura del mobility manager, il cui compito è ottimizzare gli spostamenti casa-lavoro all’interno della città attraverso strategie di riduzione dei costi, dell’energia e delle emissioni incentivando il car pooling, il car sharing, il bike sharing.

Stanno crescendo inoltre gli ingegneri ambientali per la pianificazione, lo sviluppo e la gestione di opere, impianti e centrali in grado di impattare sul territorio e sull’ambiente.
Soprattutto nelle grandi città, viste le annose questioni legate alla gestione dei rifiuti, una delle professioni più richieste sono i tecnici del ciclo dei rifiuti, delle bonifiche e dei materiali. Ma anche gli esperti nella gestione di impianti di rifiuti urbani, gli esperti di recupero dei materiali e di sistemi di accumulo del gas dai rifiuti, i tecnici commerciali dei prodotti da riciclo.

Altra importante figura è l’enviromental risk manager: il suo compito è quello di valutare i potenziali rischi generati da un’attività industriale, formando il personale e intervenendo sulle processi aziendali per prevenirli e rispettare le norme ambientali.

Il paesaggista, infine, è la professionalità che si occupa di creare e tutelare il verde cittadino.

Insomma, il futuro dell’economia e del lavoro non può che essere verde ed un esempio per tutti, come ci ha dichiarato Paolo Carcassi, segretario Confederale Uil, è costituito dal settore edile: “La green economy è una grande occasione di sviluppo e di rilancio dell'economia del paese, basti pensare al settore dell'edilizia. In un settore dove si sono persi a causa della crisi più un milione di posti di lavoro, l’unico elemento che non ha risentito di questo tracollo è stato l’efficientamento energetico, anche grazie agli incentivi che hanno consentito ad un settore in crisi, di avere degli elementi di sviluppo”.

**
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014