22 Dicembre 2014
Roberta Cafarotti
GREEN ECONOMY
22 Dicembre 2014
Roberta Cafarotti

Una nuova economia per tutti, amica dell’ambiente ed inclusiva: si riparte da Milano

Tra cash mob etici e gruppi locali di sostenibilità i cittadini uniti contro la crisi

Dopo gli ultimi scandali di corruzione e mafia che da Nord a Sud hanno riempito le pagine dei giornali, nessuno ha potuto esimersi dal porsi sinceramente la domanda “Cosa posso fare per cambiare questo stato delle cose?”. Se si ha buone orecchie per ascoltare, una risposta interessante arriva in questi giorni dai cittadini delle periferie milanesi.

 
Infatti nei quartieri di Lambrate, Quarto Oggiaro e Vigentina i cittadini riuniti in Gruppi di Sostenibilità Locale hanno fatto partire il progetto-pilota Cittadini per la sostenibilità: MOBilitarsi per una nuova economia per tutti. Si tratta di un laboratorio economico-culturale di buone pratiche e scambio di esperienze concrete di economia dal basso tra associazioni di zona, imprese del territorio e cittadini. Ogni Gruppo Locale di Sostenibilità organizza, al termine di incontri interni, un evento di scambio cittadino-aziende, durante il quale le imprese sostenibili del territorio saranno premiate con il “voto col portafoglio” dei cittadini stessi in un cosiddetto cash mob etico, una manifestazione di incontro e solidarietà tra cittadini e aziende che operano per il bene comune, convinti che oltre al boicottaggio molto possa fare il sostegno e l’adesione ad un modello economico nuovo, inclusivo e amico dell’ambiente.

 
Questi cittadini hanno infatti maturato una forte consapevolezza del grande potere che esercitano ogni volta che usano il proprio portafoglio. Quante volte nelle urne elettorali si vive la frustrazione di non essere incisivi con il proprio voto, mentre è tutta da scoprire la soddisfazione che nasce dall’acquistare un bene o un servizio che fa del bene alla società e all’ambiente. Per rimettere al centro dell’economia la persona, occorre che i cittadini usino il proprio denaro per premiare imprese sane a discapito di quelle disoneste. Il denaro come mezzo e non come fine, non solo per la soddisfazione personale ma per il bene comune.
Questo “voto con il portafoglio” ha il duplice effetto di salvaguardare i portafogli dalla crisi e di farci sentire parte di un movimento etico molto ampio, sempre più ampio.

 
Rimane da capire, problema non trascurabile, cos'è un prodotto sostenibile? Chi sono i produttori sostenibili? Cosa chiedere a un'impresa per diventare sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale?
Per questo non si utilizzerà la segretezza della cabina elettorale, ma la trasparenza della condivisione, per la quale più si sta in compagnia meglio è. Ad esempio all'interno del progetto alcune best practice territoriali già rodate e riconosciute dai cittadini come fiori all'occhiello. La Filiera del Grano del Distretto Economico Rurale di Milano Sud, partner del quartiere Vigentina; Henkel nella sua sede di Quarto Oggiaro; il network di aziende e artigiani Made in Lambrate e l'esempio di cambiamento dal basso dell'Ospedale Gaetano Pini sono testimonial di un cambiamento epocale nella storia socio-economica italiana.  

 
All'interno del progetto MOBilitarsi è partita anche la prima edizione degli Oscar della sostenibilità: idee sostenibili al servizio del territorio milanese dedicata ai giovani e agli studenti di scuole superiori e università di Milano e provincia, dove verranno premiati: Miglior Mob Etico; Miglior Racconto di Impresa Responsabile e Migliore Proposta di Sviluppo Sostenibile di Quartiere. Il concorso degli Oscar della sostenibilità è un'ottima occasione per premiare non solo le buone idee dei cittadini più giovani, ma anche le aziende del territorio milanese che si distinguono per una gestione più sostenibile sia dal punto di vista economico, sociale ed ambientale.
Il termine per l'iscrizione on line sul sito www.nexteconomia.org è il 31 gennaio 2015.

 
Il progetto è stato voluto fortemente da NeXt -Nuova Economia X Tutti insieme ad alcuni suoi associati milanesi, partner dell'iniziativa: Acli, Adiconsum, BCC, Cittadinanzattiva, Con Voi Onlus, Centro San Fedele, Economia:)Felicità, Fiba/Cisl, Funmob, Giovani Soci BCC, Plef, Sodalitas, Ucid e sostenuto da un’istituzione lombarda importante come la Fondazione CARIPLO.
“E' la prima volta in Italia – spiega Giovanni Battista Costa presidente di NeXt – che associazioni del calibro dei nostri partner si riuniscono per un progetto di cittadinanza attiva per la sostenibilità socio-economica delle imprese. Questo – continua Costa – è un segnale forte di quanto i territori e i grandi rappresentanti del terzo settore nel campo della sostenibilità, stiano davvero ripensando le sinergie che muovono la società e le aziende verso nuovi approcci economici, più sostenibili sotto tutti i punti di vista”.

 
Insomma per Natale tutti noi possiamo farci il dono di tanto impegno e responsabilità. Oltre a Milano qualcun altro si vuole unire?

Per approfondire www.nexteconomia.org

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014