Consumo di suolo e bioplastiche 10.09.2019

10 Settembre 2019

Il 7,6% suolo italiano è ormai irrimediabilmente coperto di asfalto, cemento e altri materiali artificiali. Da anni si attende una legge che permetta di raggiungere l'obiettivo di arrestare il consumo di suolo entro il 2050, come impongono l'UE e gli accordi sottoscritti all'Onu. Le bioplastiche, formate da polimeri che possono essere conferiti nei rifiuti compostabili, stanno finalmente prendendo piede nel settore della grande distribuzione. Ma tra le migliaia di buste di plastica a norma si nascondono purtroppo ancora troppe di quelle contraffatte.

Intervengono

  •  Michele Munafò, Istituto Superiore di Protezione e Ricerca Ambientale
  •  Carmine Pagnozzi, direttore di Assobioplastiche

Ecosistema del 10 settembre 2019

Il 7,6% suolo italiano è ormai irrimediabilmente coperto di asfalto, cemento e altri materiali artificiali. Da anni si attende una legge che permetta di raggiungere l'obiettivo di arrestare il consumo di suolo entro il 2050, come impongono l'UE e gli accordi sottoscritti all'Onu. Le bioplastiche, formate da polimeri che possono essere conferiti nei rifiuti compostabili, stanno finalmente prendendo piede nel settore della grande distribuzione. Ma tra le migliaia di buste di plastica a norma si nascondono purtroppo ancora troppe di quelle contraffatte.

Intervengono

  •  Michele Munafò, Istituto Superiore di Protezione Ambientale
  •  Carmine Pagnozzi, direttore di Assobioplastiche

Intervista a Michele Munafò del 10 settembre 2019

L'ISPRA sta collaborando alla discussione parlamentare per arrivare all'approvazione della prima legge contro il consumo di suolo in Italia. In questa intervista si fa il punto sui punti chiave della legge, e sulle cause e i danni correlati alla pratica di ricoprire il terreno naturale.

Intervista a Carmine Pagnozzi del 10 settembre 2019

Il Presidente di Assobioplastiche illustra intervenendo su Ecosistema le potenzialità e i possibili sviluppi del settore
 

Ultime trasmissioni

  • Agricoltura e Legge di Bilancio 03.03.2020
    In questa puntata di Ecosistema diamo voce a Coldiretti, che dall'inizio dell'emergenza sanitaria del coronavirus ha lanciato diversi allarmi. In particolare il responsabile economico della rappresentanza degli agricoltori descrive le preoccupazioni sul blocco alle attività produttive nella zona rossa, e sul brusco scalo di fatturato e prenotazioni del settore agrituristico. Nella seconda parte del programma, il portavoce dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile analizza la legge di bilancio 2020 per fare il punto della situazione del paese rispetto agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030.
  • Ferrovie dimenticate ed escursionismo 25.02.2020
    A pochi giorni dall'inizio del Mese della Mobilità Dolce, Ecosistema ha interpellato la Cooperazione per la Mobilità Dolce che organizza le iniziative su tutto il territorio nazionale; a cominciare dalla Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate. Il tema del recupero delle ferrovie dismesse per esaltare il patrimonio culturale delle comunità locali è una delle chiavi di lettura di questa giornata. Le altre sono la promozione della mobilità sostenibile; del patrimonio storico e artistico di borghi e cittadine fuori dai consueti circuiti turistici; e l'utilizzo di mezzi non a motore per raggiungere queste località. Nella seconda parte del programma si parla di "avventura a km zero": escursioni nella natura e nella storia, a breve distanza, o addirittura all'interno, del territorio di Roma.
  • Locuste e spreco di cibo 18.02.2020
    Questa puntata di Ecosistema è dedicata all'importanza della filiera del cibo e alle soluzioni per evitarne lo spreco. Nella prima intervista, raccogliamo l'allarme diramato dalla FAO per la devastante invasione di locuste che sta imperversando nel corno d'Africa. Per approfondire le cause e le possibili conseguenze di questo fenomeno che mette in pericolo i raccolti di paesi in crisi, abbiamo raggiunto telefonicamente un esperto della FAO impegnato in questo periodo sul campo. Nella seconda parte del programma raccontiamo un a buona pratica nella lotta allo spreco di cibo: in Puglia è attiva la piattaforma Avanzi Popolo 2.0 che mette in contatto chi ha alimenti prossimi alla scadenza (ristoranti, negozi, supermercati e privati cittadini) con chi lo distribuisce ai bisognosi (associazioni, convitti e volontari).
  • Popoli indigeni e chimica verde 11.02.2020
    Survival International denuncia gli omicidi degli attivisti dei popoli indigeni in Brasile, e le violenze agli scolari delle factory school in India. In Sudamerica e in Asia i popoli originari sono minacciati da compagnie minerarie, petrolifere e dall'agribusiness che mirano ai loro territori. I governi nazionali sembrano sordi o cointeressati a queste politiche che non rispettano i diritti umani. Nella seconda parte della puntata una nuova divisione del CNR chiama a convegno a Milano l'industria chimica italiana per promuovere la "chimica verde": nuove procedure e materie prime vegetali per rendere più sostenibile anche quest'industria cruciale.

Archivio


 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014