Dolomiti e Green New Deal 21.01.2020

21 Gennaio 2020

Ecosistema si occupa dei problemi di convivenza tra turismo di massa, comunità locali e ambiente naturale sulle Dolomiti. Nella ricorrenza dei 10 anni dal riconoscimento per le montagne di "Patrimonio Naturale dell'Umanità" Mountain Wilderness Italia si fa portavoce di tutte le associazioni ambientaliste italiane per lanciare l'allarme contro l'eccessivo sfruttamento degli ambienti montani da parte del settore del turismo e dell'impiantistica di servizio alle località sciistiche. Nella seconda parte del programma, Utilitalia, che riunisce le aziende che si occupano dei servizi pubblici, illustra la propria proposta di piano quinquennale per finanziare il Green New Deal italiano, e migliorare le infrastrutture nei campi dell'energia, dell'approvvigionamento idrico e del trattamento dei rifiuti.

Intervengono (clicca il nome per leggere o ascoltare la singola intervista):

- Franco Tessadri, presidente di Mountain Wilderness Italia

- Giordano Colarullo, direttore generale di Utilitalia

Ecosistema del 21 gennaio 2020

Ascolta il podcast del programma di Earth Day Italia trasmesso ogni martedì da Radio Vaticana Italia.

Intervista a Giordano Colarullo del 21 gennaio 2020

Il Direttore Generale di Utilitalia illustra il piano proposto al Governo per finanziare il Green New Deal Italiano con 50 miliardi da destinare nei prossimi 5 anni al rinnovo degli impianti idrici, di trattamento dei rifiuti e di sviluppo di reti energetiche "pulite".

Intervista a Franco Tessadri del 21 gennaio 2020

Il Presidente di Mountain Wilderness Italia descrive la situazione delle Dolomiti a 10 anni dal riconoscimento di "Patrimonio Naturale dell'Umanità" da parte dell'Unesco" e a sei anni dalle Olimpiadi di Milano e Cortina, che porteranno ulteriore notorietà (e turismo di massa) su queste vette alpine.

 

Ultime trasmissioni

  • Locuste e spreco di cibo
    Questa puntata di Ecosistema è dedicata all'importanza della filiera del cibo e alle soluzioni per evitarne lo spreco. Nella prima intervista, raccogliamo l'allarme diramato dalla FAO per la devastante invasione di locuste che sta imperversando nel corno d'Africa. Per approfondire le cause e le possibili conseguenze di questo fenomeno che mette in pericolo i raccolti di paesi in crisi, abbiamo raggiunto telefonicamente un esperto della FAO impegnato in questo periodo sul campo. Nella seconda parte del programma raccontiamo un a buona pratica nella lotta allo spreco di cibo: in Puglia è attiva la piattaforma Avanzi Popolo 2.0 che mette in contatto chi ha alimenti prossimi alla scadenza (ristoranti, negozi, supermercati e privati cittadini) con chi lo distribuisce ai bisognosi (associazioni, convitti e volontari).
  • Popoli indigeni e chimica verde 11.02.2020
    Survival International denuncia gli omicidi degli attivisti dei popoli indigeni in Brasile, e le violenze agli scolari delle factory school in India. In Sudamerica e in Asia i popoli originari sono minacciati da compagnie minerarie, petrolifere e dall'agribusiness che mirano ai loro territori. I governi nazionali sembrano sordi o cointeressati a queste politiche che non rispettano i diritti umani. Nella seconda parte della puntata una nuova divisione del CNR chiama a convegno a Milano l'industria chimica italiana per promuovere la "chimica verde": nuove procedure e materie prime vegetali per rendere più sostenibile anche quest'industria cruciale.
  • Green deal e tratta della persone 04.02.2020
    Su Ecosistema si affronta il green new deal europeo, il piano di investimenti annunciato da Ursula Von der Leyen per dare un decisivo impulso allo sviluppo sostenibile dell'Europa e farne un continente a emissioni zero entro il 2050. Elisa Giannelli, ricercatrice E3G, ne illustra le caratteristiche principali.
    Il secondo argomento di giornata è costituito dalla tratta di persone, che ancora riguarda 40 milioni di persone nel globo, soprattutto donne e bambini. Suor Gabriella Bottani, coordinatrice internazionale di Talitha Kum, analizza il fenomeno e presenta la Giornata Mondiale di Preghiera che Papa Francesco ha istituito per riflettere su questa piaga.
  • Emergenze sanitarie e bracconaggio 28.01.2020
    Il primo tema della puntata è quello delle emergenze sanitarie più urgenti del pianeta, segnalate da Medici Senza Frontiere. Si tratta di malattie e virus in realtà ben noti e curabili: morbillo, polmonite, tubercolosi, ebola, HIV. In molti casi vaccini e farmaci sono disponibili ma costosi per i paesi e le persone che più ne hanno bisogno. In altri casi sono le condizioni politiche locali a impedire vaccinazioni di massa e l'arrivo stesso dei soccorsi alle popolazioni. Nella seconda parte del programma raccontiamo la storia di Kate, giovane esemplare di avvoltoio capovaccaio, specie molto rara, trovato morto nella Sicilia occidentale, probabilmente per cause non naturali. Un esperto di rapaci minacciati ci parla dei pericoli che corrono questi maestosi uccelli nel periodo della migrazione verso l'Africa.

Archivio


 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014