17 Luglio 2018
Giorgia Martino
TERRITORIO
17 Luglio 2018
Giorgia Martino

Nuovo studio CNR: è possibile prevedere la vastità degli incendi

Una recente ricerca condotta dall'IGG con l'Università di Barcellona dimostra che, per prevedere la portata di un incendio, sono determinanti le temperature del luogo e le caratteristiche del possibile materiale combustibile presente

Gli incendi si possono prevedere? No, ma si può ipotizzare la loro eventuale estensione. E' questo ciò che è risultato da uno studio dell'Istituto di Geoscienze e Georisorse (IGG) del CNR di Pisa, in collaborazione con l'Università di Barcellona

L'analisi porta il titolo di "Skilful forecasting of global fire activity using seasonal climate predictionsed è stato pubblicato su Nature Communications. Lo studio dimostra che è possibile predire la portata degli incendi analizzando i dati empirici riguardanti precipitazioni e temperature del luogo negli anni precedenti l'incendio. 

Antonello Provenzale, direttore dell'Igg-Cnr, afferma che i modelli ottenuti da questa ricerca hanno utilizzato i dati disponibili soprattutto nell'Europa Mediterranea, ma anche in altre aree del Pianeta: " Il nostro approccio combina ricerca di base, utilizzo dei grandi database internazionali e risultati direttamente applicabili alla sicurezza delle popolazioni e alla pianificazione delle misure di salvaguardia, utilizzando le previsioni stagionali per migliorare la stima dell’importante impatto esercitato su questi eventi dalla variabilità climatica".

Continua Marco Turco, dell'Università di Barcellona nonché primo autore dello studio: "I modelli empirici, una volta validati, sono stati “forzati” dalle previsioni stagionali. Confrontando le stime fornite dei modelli di incendio così forzati, si è visto che per ampie regioni del Pianeta si riesce a migliorare significativamente la predicibilità dell’area bruciata a scala stagionale".

L'importanza di questo modello è particolarmente rilevante in un Paese come l'Italia in cui gli incendi boschivi, dolosi o colposi, sono molto frequenti. Anno nero è stato il 2017: nel solo mese di luglio, infatti, sono andati in fiamme tanti boschi quanti ne sono stati incendiati in tutto il 2016.

TAG: Incendi , CNR , IGG
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014