13 Maggio 2016
Redazione
VIVERE GREEN
13 Maggio 2016
Redazione

In cammino alla (Ri)scoperta dell’Italia

Dal 2 al 5 giugno torna Voler Bene all’Italia, la festa dei piccoli comuni promossa da Legambiente

Il 72% dei comuni italiani è composto da paesi con meno di 5.000 abitanti. Complessivamente 10,5 milioni di cittadini che distribuiti in 5.835 comuni occupano il 55% del territorio nazione, territori ricchi di parchi e aree protette e depositari di culture, saperi e tradizioni che rischiano di sparire.
Per ricordare l’importanza di questa piccola grande Italia torna dal 2 al 5 giugno Voler Bene all’Italia, la festa dei piccoli comuni promossa da Legambiente che quest’anno avrà come tema “I cammini della bellezza”.
C’è un’Italia  tutta da scoprire a piedi ripercorrendo i cammini storici e religiosi, le antiche vie della transumanza, i sentieri sterrati circondati da paesaggi mozzafiato e borghi unici, custodi del nostro patrimonio storico-artistico, naturale ed enogastronomico.

Legambiente insieme a un vasto comitato di associazioni e con il sostegno di MenowattGe proporrà come di consueto nel ponte del 2 giugno e durante la Festa della Repubblica tanti eventi on the road, organizzati in tutta la Penisola come ad esempio San Ginesio, Amandola e Urbisaglia lungo la quadriciclo e la Lauretana nelle Marche, cuore centrale di questa edizione 2016. Ed ancora Marano Equo nel Lazio per scoprire il cammino dell'Aniene, Frigento in Campania sull'Appia antica, San Leo in Romagna lungo la via di Francesco, Fosdinovo in Toscana lungo una variante della francigena, Viggiano in Val d'Agri in Basilicata, Delta del Po ciclabile in Veneto, Posada in Sardegna per scoprire anche lungo il corso d'acqua il parco del Tiepilora.

“I piccoli comuni - dichiara Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente - sono un patrimonio unico che non possiamo rischiare di perdere, rappresentano una parte identitaria fondamentale del nostro Paese e spesso racchiudono il meglio della qualità agroalimentare, paesaggistica, storico artistica, intellettuale. Per questo è importante che l’Italia abbia il coraggio di scommettere sulla bellezza e la forza territoriale di queste realtà, perché significherebbe investire sul futuro. Per rivitalizzare e rilanciare questi borghi, oltre a partire dalle esperienze locali, occorre definire politiche e strategie ad hoc, attraverso ad esempio, progetti di rigenerazione urbana, di efficientamento energetico, di green economy e di turismo sostenibile per trasformarli in realtà smart e innovative”.
Per info: www.piccolagrandeitalia.it

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014