VIVERE GREEN
2 Maggio 2019

Mettiamo mano al nostro futuro. Tutto pronto per il terzo Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Dal 21 maggio al 6 giugno torna la manifestazione promossa dall’Alleanza Italia per lo Sviluppo Sostenibile. L’Agenda 2030 al centro di centinaia di eventi su tutto il territorio nazionale

Presentata la terza edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, manifestazione promossa e coordinata dall’ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile – che, grazie alle oltre 200 organizzazioni aderenti, è il principale punto di riferimento per il Paese sui temi dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e dell’Agenda 2030 che 193 paesi hanno sottoscritto nel 2015.

Per 17 giorni, tanti quanti gli Obiettivi che il mondo si è impegnato a raggiungere entro il 2030, centinaia di eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale porteranno al centro dell’attenzione temi come lotta al cambiamento climatico e transizione energetica, innovazione tecnologica e futuro del lavoro, lotta alla povertà e alle disuguaglianze, salute e sicurezza alimentare, educazione e formazione continua, cooperazione internazionale, infrastrutture e mobilità sostenibile, dialogo interreligioso e futuro dell’Europa, protezione dell’ambiente e sviluppo economico.

  

“Il Festival è diventato il punto di riferimento nazionale per un dibattito sempre più aperto e inclusivo sui temi dello sviluppo sostenibile, fondamentali per il presente e il futuro del nostro Paese, dell’Europa e del mondo intero”, ha sottolineato il Presidente dell’ASviS, Pierluigi Stefanini. “Gli ‘scioperi per il clima’ degli studenti, hanno richiamato i decisori alle proprie responsabilità ed hanno ottenuto una visibilità mediatica imponente. Ora non si può più far finta di niente, ora è il momento di realizzare il cambiamento. Il Festival rafforzerà questo messaggio”.

  

 “Mettiamo mano al nostro futuro” è il claim scelto per questa edizione della manifestazione, a sottolineare da una parte la responsabilità che la società deve assumersi nei confronti dei più giovani e dall’altra una chiama generale all’azione individuale e collettiva, dal mondo economico e imprenditoriale a quello della politica e delle istituzioni, dalle scuole alle università, dai cittadini agli operatori della cultura e dell’informazione per mobilitarsi per contribuire a cambiare passo verso uno sviluppo sostenibile che non lasci nessuno indietro.

  

“La stragrande maggioranza dei cittadini chiede politiche per lo sviluppo sostenibile perché consapevoli che sono l’unica strada percorribile per garantire crescita e benessere. Questo chiederanno a chi li rappresenterà nelle istituzioni nazionali ed europee. – ricorda Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS, -   Il Festival è un’occasione straordinaria per ribadire ai politici, ai manager, agli amministratori che l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è la cornice nella quale progettare il futuro del nostro Paese e dell’Europa”.

  

L’inaugurazione del Festival, che si svolgerà a pochi giorni dalle elezioni per il Parlamento Ue si terrà il 21 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Al convegno internazionale “Per un’Europa campionessa mondiale di sviluppo sostenibile” parteciperanno il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco e personalità di rilevanza internazionale per dibattere sulle politiche che l’Unione europea dovrà mettere in campo all’indomani delle elezioni. 

  

Tra gli altri eventi in programma si sottolineano il 28 maggio a Milano presso l’Auditorium Assolombarda l’incontro “Le imprese e la finanza per lo sviluppo sostenibile. Opportunità da cogliere e ostacoli da rimuovere” e la chiusura del Festival, il 6 giugno a Roma presso la Camera dei Deputati, con l’evento “Italia 2030: un paese in via di sviluppo sostenibile”.

Consulta qui tutto il calendario del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019.  

 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014