Verso l’Expo: le comunità rurali insegnano come mangiare tutto e mangiare bene

Parte il viaggio di Earth Day Italia per il Bel Paese alla ricerca di quelle comunità rurali montane che si sono distinte per buone pratiche di sostenibilità in campo agroalimentare

Earth Day Italia alla scoperta delle comunità montane italiane. Da nord a sud, dalla Val d’Aosta fino alla caldissima Sicilia, Earth Day Italia, in un tour che sta toccando tutto lo Stivale, vuole fare una rassegna di quelle comunità montane che si sono distinte per le buone pratiche di sostenibilità in campo agroalimentare.

Con il sostegno del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, l’Associazione ha selezionato quei casi di comunità rurali e montane che, pur basando la propria economia sull’agricoltura e la produzione agroalimentare, hanno saputo “inventare” nuovi modelli di sviluppo per il territorio. Si tratta, infatti, di casi di comunità che hanno definito nuove regole per creare ricchezza, migliorando qualità del cibo prodotto, riducendo gli sprechi e valorizzando l’ambiente che li circonda.

Da questa selezione nasceranno 15 storie che culmineranno in cinque reportage che verranno presentati all’Expo il 5 giugno in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.

I reportage costruiranno un pentalogo di regole che le altre comunità rurali montane, non solo italiane,potranno prendere ad esempio e, applicandolo, produrre sviluppo sostenibile. Pensa locale, rispetta la terra, apri la porta al cambiamento, condividi e collabora con tutti, crea opportunità per tutti: sono queste le cinque regole che hanno fatto da fil rouge per ogni reportage e che verranno mostrate attraverso, appunto, il racconto di queste esperienze positive.

**