21 Luglio 2015
Fonte Adnkronos
VIVERE GREEN
21 Luglio 2015
Fonte Adnkronos

Little Free Library, quando la biblioteca è nel parco

nei parchi le nuove biblioteche, oltre 100 dal Trentino alla Sicilia

Una casetta per i libri all'interno del parco dove tutti possono liberamente prendere un volume e lasciarne un altro. Sono le Littel free library che, inventate negli Usa da Todd Bol nel 2009, spopolano ormai in tutta Italia. "Dal Trentino alla Sicilia - racconta all'Adnkronos Giovanna Iorio, prima in Italia a istituire una di queste biblioteche nel parco, a Roma - sono ormai più di un centinaio e continuano a crescere e a creare 'comunità'".

Si tratta di piccole cassette di legno posizionate nei parchi urbani con all’interno dei libri a disposizione di tutti. "C'è chi sceglie di dargli un tema, come è successo a Napoli per un appassionato di Pino Daniele o in Trentino dove una di queste piccole biblioteche è stata dedicata a libri sulla natura - spiega Iorio - ma ce ne sono tante con libri misti, magari un po' per adulti e un po' per bambini. Così chi va a fare una passeggiata nel verde con i propri figli, può approfittarne per prendere un libro e iniziare a leggere. Ovviamente il libro una volta finito di leggere può essere lasciato nella stessa o in un’altra cassetta o magari sostituito con un altro così che ce ne siano sempre a disposizione. Il tutto gratuitamente".

Facile istituirne una. Basta scegliere il posto, costruire o acquistare la casetta per i libri, chiedere autorizzazione al Comune per posizionarla, riempirla di volumi a vostra scelta e poi registrarla sul sito americano in modo che la vostra piccola libreria venga geolocalizzata.

"La cosa bella - spiega Giovanna Ioerio - è che attorno alle Little free library nasce poi una comunità, il parco diventa un luogo di incontro letterario. E qualche volta - aggiunge - capita che le persone cominciano a incontrarsi e a non scambiare più soltanto libri ma anche tempo, favori o marmellate".

**
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014