Dolomiti e Val Gardena - Foto kordula vahle - Pixabay
Pianeta

Cent’anni di vincolo idrogeologico e forestale

Geologi, istituzioni, ricercatori ed enti scientifici a convegno per celebrare i cento anni della legge che tutela foreste e territori fragili.

Lunedì 11 dicembre l’Ordine dei Geologi del Lazio organizza a Roma un convegno per fare un punto sul secolo passato dall’istituzione del vincolo geologico e forestale in Italia, e confrontarsi “applicazione, gestione, prevenzione: stato dell’arte e prospettive future”.

Il programma dei lavori – che potranno essere seguiti liberamente online previa iscrizione qui –  inizierà alle 9 con l’introduzione ai lavori coordinata da Simonetta Ceraudo, presidente dell’Ordine dei Geologi del Lazio. La mattinata proseguirà poi con i panel dedicati al “Contesto storico”, alla situazione “Dopo un secolo di applicazione”, a “La tecnologia al servizio del territorio”, per concludere con la tavola rotonda “Evoluzione del Vincolo idrogeologico e forestale: da limite alle trasformazioni a opportunità per la gestione e lo sviluppo del territorio”.

Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30, il programma si aprirà con la cerimonia di consegna del premio SIGEA-APS 2023. Seguiranno i panel “Prospettive presenti e future: il caso del Lazio” ed “Esperienze locali: la gestione del Vincolo Idrogeologico nel Lazio” prima delle conclusioni.

Tra i relatori diversi rappresentanti di istituzioni politiche e scientifiche: CREA, Carabinieri Forestali, Camera dei Deputati, Leonardo, Protezione Civile e diverse università; oltre alla rappresentanza della Città Metropolitana di Roma Capitale che co-organizza e ospita l’evento nella sede di Villa Altieri. Tra gli organizzatori anche la Federazione Ordine Dottori Agronomi e Forestali del Lazio, ISPRA – Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia, la Regione Lazio, la Società Geologica Italiana e la Società Italiana di Geologia Ambientale

Il Vincolo Idrogeologico fu istituito con la cosiddetta “Legge Serpieri” il 30 dicembre del 1923 n. 3267 allo scopo di preservare i boschi e prevenire rischi per i territori montuosi, come: erosione, instabilità, turbamento del regime delle acque. Lo scopo del convegno è analizzare l’evoluzione del vincolo nel secolo trascorso e discutere del futuro della gestione del territorio.

Articoli collegati

Dalle Hawaii all’Amazzonia, la lezione dei nativi per un futuro sostenibile

Tiziana Tuccillo Giuliano Giulianini

Emanuela Evangelista: Un racconto delle Amazzonie

Giuliano Giulianini

Nello spazio siamo tutti terrestri

Giuliano Giulianini