Foto: Pixabay.com
Società

CONI ed Earth Day Italia insieme per la sostenibilità

In occasione del IV Fair Play Day, l’annuncio dell’accordo di collaborazione tra l’organizzazione che sostiene i valori dello sport italiano e l’associazione che promuove la sostenibilità ambientale e sociale.

Il Salone d’Onore del CONI del Foro Italico a Roma ha ospitato il VI Fair Play Day. La kermesse è stata organizzata dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play (CNIFP), con il patrocinio del CONI, del Ministero della Salute, e da Sport e Salute (l’azienda pubblica che supporta le attività del CONI). L’evento ha celebrato i sessant’anni dai Giochi Olimpici di Roma 1960: ricorrenza slittata di un anno a causa della pandemia del Covid19, come l’edizione delle olimpiadi di Tokyo 2020 disputate la scorsa estate. I giochi romani sono stati rievocati con una mostra di cimeli, inaugurata proprio nel Fair Play Day, dal titolo “Dovere Compiuto” e con il ricordo della figura di Marcello Garroni, Segretario Generale delle olimpiadi del 1960. Tra i presenti da segnalare diversi atleti azzurri di quei giochi: il marciatore Abdon Pamich, medaglia d’oro a Tokyo ’64; il ciclista Livio Trapè, medaglia d’oro della crono a squadre a Roma; il pallanuotista Salvatore Gionta; Daniela Beneck, Luciana Marcellini e Giuseppe Avellone, olimpionici della nazionale di nuoto del ‘60; l’ostacolista Salvatore Morale, bronzo a Tokyo ’64; e il ginnasta Franco Menichelli, campione olimpico a Tokyo ’64. Tra le personalità del mondo dello sport, e non solo: Philippe Housiaux (Presidente dell’European Fair Play Movement); Vito Cozzoli (Presidente di Sport e Salute); Andrea Costa (Sottosegretario al Ministero della Salute); Riccardo Viola (Presidente del CONI Lazio); Svetlana Celli (Presidente dell’Assemblea Capitolina) e Ferdinando Bonessio (Presidente della Commissione Sport di Roma Capitale).

Non si è trattato però soltanto di un evento con lo sguardo rivolto al passato. Nell’occasione sono stati presentati diversi accordi e progetti per il futuro, nell’ottica di una “transizione etica nel sociale” che abbia nello sport un veicolo per promuovere la solidarietà, la salute, la sostenibilità ambientale e la lotta alle forme di violenza. CONI e CNIFP, rappresentati rispettivamente dalla vice presidente Silvia Salis e dal presidente Ruggero Alcanterini, hanno annunciato tra gli altri: l’accordo di collaborazione con Earth Day Italia, siglato con il presidente Pierluigi Sassi; l’accordo per un “codice etico della Fair Play Company”, stretto con Roberto Nardella della Confederazione Italiana dell’Impresa; il progetto di “scuola senza amianto”, presentato con Ezio Bonanni (Osservatorio Nazionale Amianto); l’intesa per la promozione delle scienze motorie nelle scuole primarie, con Daniele Iacò della Confederazione Italiana Scienze Motorie; la collaborazione con l’associazione ARGOS – Forze di Polizia, rappresentata da Gianluca Guerrisi, per il fronte del contrasto alla violenza.

Articoli collegati

UE: l’inquinamento atmosferico cala, ma causa ancora 365 mila morti all’anno.

Tiziana Tuccillo

600 milioni per “Isole Verdi” e recupero dei fondali marini

Tiziana Tuccillo

Silent night

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su “Abilita cookie”, acconsenti all’uso dei cookie. Non abilitando i cookie alcune funzionalità del sito risulteranno inutilizzabili. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie e Privacy policy