Società

Looking for eARTh

Earth Day Italia e Looking For Art allestiscono a Valmontone, fino al 31 gennaio, le opere di 38 artisti uniti per la Terra. Parte del ricavato della vendita delle opere è destinato al progetto “Un Bosco per la Terra”.

Dopo il lancio ufficiale dello scorso marzo durante la Giornata Mondiale della Terra, entra nel vivo Looking for eARTh, l’iniziativa artistica nata dalla collaborazione tra Earth Day Italia e Looking for Art.

La factory milanese dedita alla diffusione dell’arte contemporanea con un approccio etico e sostenibile ha selezionato all’interno del proprio ampio repertorio tre opere, rappresentative di ognuno dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030, per un totale di 51 opere realizzate da 38 artisti. L’esposizione di queste opere, principalmente fotografiche e pittoriche, sarà visitabile fino al 31 gennaio negli spazi del Valmontone Outlet, un centro commerciale di oltre 180 negozi in provincia di Roma. Le opere sono in vendita, e parte del ricavato sarà devoluto ad Earth Day Italia Onlus per finanziare “Un Bosco per la Terra!”, progetto nel comune di Tuscania, in provincia di Viterbo. La mostra resterà in esposizione per due mesi, arricchita da laboratori a tema per bambini e dalla proiezione di contributi video, esplicativi dei 17 obbiettivi dell’Agenda 2030.

“Siamo veramente felici di questa collaborazione con il collettivo di Looking For Art – commenta Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia – L’arte è in grado di portare in un attimo messaggi potenti e dirompenti che possono smuovere le coscienze e far scattare quella scintilla in grado di produrre cambiamento. Per questo, dalla musica alla fotografia, ci piace lavorare con artisti ispirati e sensibili a temi così importanti.
Già qualche anno fa, in occasione dell’ultimo Giubileo, lanciammo la campagna ‘La bellezza salverà il mondo, salviamo la bellezza’ per richiamare all’urgenza di ritrovare il bello e il buono del nostro rapporto con la vita e con la natura. Oggi con il progetto Looking for eARTh rinnoviamo il nostro impegno e condividerlo con dei partner così giovani e creativi ci fa particolarmente piacere.”

L’esposizione è stata promossa da DWS GRUNDBESITZ GMBH e Promos.

Articoli collegati

Dario Fabbri: le potenze e la questione ambientale

Giuliano Giulianini

Marlene Kuntz: clima, ambiente e rock’n’roll

Giuliano Giulianini

L’Italia si consuma

Tiziana Tuccillo