Vivere green

#OnePeopleOnePlanet maratona online per il 50° Earth Day

Il 22 aprile, dodici ore di diretta per la Giornata Mondiale della Terra in onda su Rai Play. Earth Day e Movimento dei Focolari dedicano a Papa Francesco l’apertura delle celebrazioni mondiali, nel 5° Anniversario della Laudato si’

Il prossimo 22 aprile le Nazioni Unite celebreranno il 50° Anniversario della Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), l’evento di sensibilizzazione alla tutela del pianeta più impattante al mondo con miliardi di persone coinvolte ogni anno attraverso l’opera di settantacinquemila partner in 193 Paesi. All’Italia è affidato il compito di aprire le celebrazioni dedicandole a Papa Francesco, nel 5° anniversario dell’Enciclica Laudato si’, che tanto ha contribuito nel generare una consapevolezza mondiale sul cambiamento climatico, alla vigilia dello storico Accordo sul Clima di Parigi (2015).

“Siamo onorati dell’impegno che Sua Santità Papa Francesco mette nell’unire le persone sull’importanza della Terra in questo momento così importante – hanno affermato Denis Hayes, fondatore dell’Earth Day, e Kathleen Rogers, presidente dell’Earth Day Network – la sua Enciclica Laudato si’ sottolinea il potente rapporto che ognuno di noi ha con il nostro unico Pianeta”.

La giornata sarà celebrata con una maratona multimediale#OnePeopleOnePlanet, trasmessa sul canale streaming Rai Play, con un palinsesto in diretta di 12 ore dalle 8 alle 20. L’evento online sarà animato da numerosi interventi, approfondimenti, testimonianze, performance e campagne,con collegamenti a numerosi programmi radio televisivi per amplificare al massimo l’onda d’urto mediatica, pensata per offrire una chiave di lettura costruttiva nell’attuale situazione di crisi. La maratona nasce dagli sforzi di Earth Day e Movimento dei Focolari, che da anni collaborano insieme nella realizzazione del Villaggio per la Terra, la manifestazione ambientale più partecipata d’Italia, oggi sospesa per l’emergenza COVID19. La maratona italiana, sostenuta da Huawei nell’ambito di una campagna di responsabilità sociale durante la crisi epidemica, sarà parte della kermesse mediatica globale intitolata #Earthrise che coinvolgerà i 193 paesi membri delle Nazioni Unite.

La grave crisi sociale ed economica generata dal Coronavirus – ha dichiarato Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia – se da una parte poteva rendere difficili queste celebrazioni, dall’altra ci chiama a rilanciare il tema della sostenibilità sociale ed economica che oggi mostra tutta la sua urgenza e che trova nel nostro evento globale un’occasione straordinaria. Desideriamo lanciare al mondo un messaggio di speranza, ma anche richiamare tutti ad un rinnovato impegno perché con il Coronavirus tutti si sono accorti di quanto modelli economici troppo speculativi finiscano per azzerare ogni forma di solidarietà e per consumare il Pianeta oltre la sua capacità di rigenerarsi”.

#OnePeopleOnePlanet vuole rappresentare lo spirito del Villaggio per la Terra del quale la maratona mediatica riprenderà i temi: educazione ambientale, tutela della natura e sviluppo sostenibile, solidarietà, partecipazione, e sarà animata da decine di contributi video in diretta e on demand sulla piattaforma www.onepeopleoneplanet.it dalla galassia di partner, associazioni, istituzioni, testimonial, esponenti del mondo della scienza, della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dello sport, che da anni sono il cuore della manifestazione. Momenti emozionanti e coinvolgenti a cui gli spettatori da casa potranno partecipare interagendo con la piattaforma web e i social, utilizzando gli hashtag della giornata: #OnePeopleOnePlanet, #CosaHoImparato, #EarthDay2020, #iocitengo, #VillaggioperlaTerra, #focolaremedia.

Una maratona per cogliere dal tempo presente i segni di una nuova stagione di solidarietà, dell’avere cura, del puntare a ciò che ci unisce, al bene di tutti e di ciascuno – ha affermato Federica Vivian del Movimento dei Focolari – Una stagione in cui scegliere di ‘fare bene il bene’ nei rapporti interpersonali e con la nostra Terra”.

Nei prossimi giorni saranno resi noti tutti i protagonisti di questa lunga produzione radiotelevisiva diretta da Gianni Milano, con la direzione artistica di Giulia Morello e la direzione scientifica di Roberta Cafarotti. Ma sono già numerosi i testimonial della manifestazione che hanno confermato la propria presenza: Alex Bellini, Andrea Lucchetta, Anna FogliettaAnnalisa, Antonello Pasini, Barbara CarfagnaBebe VioCarolina ReyCorinna Rifugio HopeDolcenera, Clemente Russo, Damiano Tommasi, Edoardo Leo, Emanuele BompanErica MouEugenio in Via Di Gioia, Fabia BettiniFiona May, Flavio Insinna, Francesco Baccini, Francesco Gabbani, Francesco Giorgino, Francesco Petretti, Gianluca Zannelli, Gigi Marzullo, Giovanna Melandri, Giovanni Scifoni, Giulio Cavalli, Heinz Beck, Irene Betti, Leonardo Becchetti, Luca Mercalli, Luca Parmitano, Lucia Alessandrini, Marcello Masi, Marco Baldini, Marco Martinelli, Mariella Nava, Mario Tozzi, Marta Petrucci, Massimiliano Bruno, Mauro Berruto, Max Paiella, Michele Liparesi, Michele Renzulli, Miriana TrevisanMoby DickMottaMr. RainNoaNek, Paola Minaccioni, Paola Saluzzi, Pino Strabioli, Pippo BaudoSaype, Stefano ZamagniTony EspositoTrio d’Italia, Valentina Lodovini, Valentina Vezzali, Virginia Belvedere, Vittoria Puccini.

Tra i principali contenuti della giornata: l’apertura dalla Palazzina Leone XIII nei Giardini Vaticani e l’Udienza Pontificia di Papa Francesco. Gli approfondimenti:”Popoli custodi della Terra – incontro con le popolazioni indigene del Pianeta”; “Hackathon europeo sulla Mobilità Sostenibile Urbana“; “Cambiare l’Economia: se non adesso quando? Verso una ricostruzione più attenta alla felicità e alla Terra”; “Aspettando Tokyo – Campioni Olimpici e Paralimpici festeggiano il Pianeta”; “Innovazione e Sviluppo Sostenibile“; “Scienza e Natura” con collegamenti dall’Antartide, da Houston e dai centri di ricerca INGV, ISPRA e INAF; “La Cultura per il Bene Comune e Sostenibile“.
Si annuncia ricco anche il programma culturale e quello dedicato ai bambini, con i programmi: “Karaoke per la Terra“; “Ragazzi per la Terra“; “Educare alla Sostenibilità, verso un Patto Educativo Globale“; “L’amore per la Terra visto dai bambini“; “Grandi attori raccontano favole“; oltre ad eventi e interviste con i campioni della musica e dello spettacolo.
Oltre a Rai Play e a numerosi programmi di Rai1, Rai2, Rai3, Rai News e Rai Ragazzi, porteranno il loro contributo alla staffetta mediatica anche i media partner Vatican Media; TV2000; Radio Italia; NSL Crossmedial Studios; Rinnovabili.it, e Lifegate.

#OnePeopleOnePlanet è realizzata con la main sponsorship di Huawei. Sostengono l’iniziativa: ACI Automobile Club d’Italia; Open Fiber; Corepla; UCI Unione Coltivatori Italiani; Cattolica Assicurazioni.
Huawei accoglie con profonda partecipazione ed esprime la propria vicinanza al messaggio di speranza e solidarietà universale lanciato dal Santo Padre – ha commentato Thomas Miao, CEO di Huawei Italia – Pensiamo che la digitalizzazione sia cruciale per aiutare il mondo a combattere la povertà e la disuguaglianza e ad affrontare i cambiamenti climatici, garantendo al contempo che nessuno rimanga indietro. C’è una piena corrispondenza tra la visione di Huawei e l’impegno della comunità volto a raggiungere questi obiettivi. Grazie a tecnologie innovative e inclusive, vogliamo rendere i servizi digitali più accessibili e disponibili a tutti e contribuire allo sviluppo sociale ed economico, promuovendo allo stesso tempo lo sviluppo sostenibile dell’ecosistema del nostro pianeta“.

Articoli collegati

Earth Day Italia alla Milano Design Week

Redazione

Cristicchi, la Terra all’Uomo: “Abbi cura di me”

Redazione

Arte, natura e musica: l’Earth Day di Cefalù dura quattro giorni

Redazione