Festival Francescano 2018 - Foto Manganelli, www.festivalfrancescano.it
Ecologia integrale

Ambiente e Laudato Sì al Festival Francescano di Bologna

Sabato 24 diretta su Ansa.it de “L’urgenza di una transizione ecologica dal basso” convegno sull’applicazione concreta dell’ecologia integrale. Dal 23 al 25 settembre Bologna ospita gli eventi culturali, ludici e i dibattiti del XIV Festival Francescano. Tema di fondo: la fiducia.

Il XIV Festival Francescano aprirà i battenti a Bologna il prossimo 23 settembre. Per tre giorni Piazza Maggiore sarà animata da oltre cento eventi tra incontri, conferenze, concerti, spettacoli, laboratori didattici e dibattiti. Il tema di fondo scelto per questa edizione è la fiducia. Lunedì 19 è in programma una prima anteprima online (in diretta dalle 18.30 sul sito www.festivalfrancescano.it): un dibattito tra il cardinale Matteo Zuppi, presidente della CEI, e Chiara Giaccardi, docente di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, sul tema della “relazione tra individuo società e tecnologia”. Una seconda anteprima, nel pomeriggio del 22, rievocherà l’arringa di San Francesco in Piazza Maggiore, nella ricorrenza degli ottocento anni dell’avvenimento. L’evento sarà ricordato con una tavola rotonda curata dai professori Jacques Dalarun e Riccardo Parmeggiani per l’Istituto per la storia della Chiesa di Bologna.

Nei vari eventi, organizzati dal Movimento Francescano dell’Emilia Romagna, sono annunciate diverse personalità religiose, del mondo accademico e della società civile. Tra gli altri sono in programma gli interventi dei giornalisti Milena Gabanelli, Luigi Accattoli e Paolo Ruffini; dello psichiatra Vittorino Andreoli,  dei teologi Brunetto Salvarani e Paolo Benanti; della filosofa Michela Marzano; dei poeti Franco Arminio e Mariangela Gualtieri; di Gemma Calabresi Milite, moglie del commissario Calabresi; dell’attivista ambientalista indiana Vandana Shiva; dell’ex magistrato e parlamentare Luciano Violante. L’attore Giovanni Scifoni è atteso il 23 sera sul palco dello spettacolo teatrale “Mani bucate“, dedicato a San Francesco.

Sabato 24 verranno affrontati i temi dell’ambiente, in un dibattito a più voci dal titolo “L’urgenza di una transizione ecologica dal basso. Una cassetta degli attrezzi per il cambiamento“. L’evento, ospitato dall’Oratorio San Filippo Neri a partire dalle ore 11, è organizzato dalla piattaforma di iniziative Laudato Sì, dalla  Diocesi di Bologna e dal network Impatta. Il convegno sarà trasmesso in diretta su Ansa.it. Moderate dal presidente di Earth Day Italia Pierluigi Sassi, si alterneranno gli interventi di Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Joshtrom Isaac Kureethadam, direttore del Dipartimento “Ecologia e Creato” della Santa Sede; Donato Falmi, esponente del Movimento dei Focolari; Giampaolo Cavalli, direttore dell’Antoniano di BolognaIvana Borsotto, presidente di FOCSIV – Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario; Andrea Abodi, presidente dell’Istituto per il Credito SportivoMariella Enoc, presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù; Gianluigi De Palo, presidente nazionale del Forum delle FamiglieStefania Giannini, vicedirettrice dell’UNESCO. Il dibattito prenderà le mosse dalla dottrina dell’Ecologia Integrale, diffusa da Papa Francesco con l’Enciclica Laudato Sì del 2015, con particolare attenzione alle applicazioni pratiche e agli impegni concreti che le diverse componenti della società (famiglie, persone, diocesi e parrocchie, comunità religiose, istituzioni educative, centri di assistenza sanitaria, organizzazioni e associazioni, operatori economici) sono chiamate ad assumere per un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale.

Articoli collegati

Matteo Zuppi: “Ascoltiamo l’allarme. Sta a noi difendere la casa comune.”

Pierluigi Sassi

Progettare il futuro

Pierluigi Sassi

Papa Francesco: “Madre Terra geme in balia dei nostri eccessi.”

Tiziana Tuccillo