Progetto Eden

Mobilità sostenibile: Eden lancia il progetto sulla certificazione della mobilità aziendale

Al via lo sviluppo della piattaforma europea per la certificazione green della mobilità
aziendale

Eden Earth Day European Network – è al lavoro per lo sviluppo di una innovativa piattaforma per la certificazione in chiave green dei processi di mobilità aziendali. L’iniziativa mira a sostenere la Comunità Europea nella importante transizione ecologica che è chiamata a compiere per adempiere gli impegni che i singoli stati hanno assunto sottoscrivendo l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il quadro normativo e di sviluppo 2030 per il clima e l’energia che l’Unione Europea ha adottato nel 2014 e aggiornato nel 2018 ha infatti come obbiettivi al 2030:

  1. la riduzione di almeno il 40 % (rispetto al 1990) delle emissioni di gas a effetto serra
  2. una quota almeno del 32% di energia prodotta da fonti rinnovabili
  3. un miglioramento almeno del 32,5% dell’efficienza energetica

Il notevole impatto del comparto automotive sui temi della sostenibilità ambientale indica chiaramente la necessità di intervenire su questo settore con soluzioni tecnologiche avanzate e prefigura la chiara possibilità di un cambio normativo sul comparto, che possa incentivare o rendere obbligatori percorsi virtuosi di efficientamento delle flotte aziendali da parte delle aziende. Da qui l’esigenza di realizzare una piattaforma di servizi a supporto dei vari stakeholders nel comparto della mobilità sostenibile con particolare attenzione ai gestori di flotte di auto aziendali e responsabili della mobilità interna, per supportarli nel processo di efficientamiento e raggiungimento di parametri di emissione conformi alle future normative e, sopratutto, certificabili secondo profili e modelli standard.

Il progetto parte da lontano, da un Hackathon “L’ Automotive verso la transizione ecologica” organizzato da Earth Day Italia e A.I.A.G.A. Associazione Italiana Acquirenti e Gestori Auto Aziendali.”

Innovare la legislazione, sostenere la ricerca, orientare gli investimenti per incentivare il rinnovamento del parco auto in circolazione, abbandonare l’utilizzo dei combustibili fossili e raggorzare l’attenzione dei cittadini per le sorti del pianeta. Questi alcuni temi trattati nel corso dell’hackathon al quale hanno partecipato rappresentati del mondo dell’ Automotive e delle associazioni di fleet manager, nazionali e internazionali, assieme a qualificati esponenti del Governo italiano

Articoli collegati

Giovanni Allevi presenta a COP28 l’inedito “Tomorrow”, dedicato ai giovani di Youth4Climate

Redazione

La Voce della Terra: l’Earth Day di Giovanni Allevi

Redazione

Our Future: la Natura, la Musica, la forza dei giovani e delle donne secondo Giovanni Allevi

Giuliano Giulianini