Foto Pixabay.com
Ecologia integrale

Salvare il pianeta e anche i nostri risparmi

Lo “stress test” della Bce sugli effetti della transizione ecologica

Con la prematura e dolorosa scomparsa di David Sassoli la Comunità Europea ha perso un leader prezioso, da sempre impegnato ad anteporre il bene comune agli interessi di parte […]

Sotto il suo mandato da presidente del Parlamento europeo ha preso forma il Green Deal, programma economico che lancia l’Europa nella difficile sfida di diventare, entro il 2050, primo continente ad impatto zero. Un obiettivo che le Nazioni Unite non riescono proprio a rendere globale, per i tanti “interessi di parte” che legano imponenti economie allo sfruttamento delle fonti fossili […]

D’altro canto gli effetti della crisi climatica sono sotto gli occhi di tutti, specialmente quando arrivano a minacciare lo stesso sistema economico che li ha generati. A preoccuparsene seriamente è infatti un’istituzione finanziaria tra le più importanti al mondo, come la Banca centrale europea (Bce), che si appresta anche quest’anno a ripetere lo stress-test sul cambiamento climatico sperimentato a settembre 2021 […] Al termine di questo test i vertici della Bce non hanno esitato a dichiarare che «senza misure forti, il Pil europeo rischia un calo del 10% con picchi di insolvenza del 30%” e che «una transizione precoce e graduale è ormai essenziale per mitigare il costo della transizione verde e l’impatto futuro dei disastri naturali» […]

Insomma per dirla con le parole del vice presidente della Bce, Luis de Guindos: «Il cambiamento climatico è una fonte importante di rischio sistemico…soprattutto per le banche i cui portafogli sono concentrati su aziende inquinanti — destinate a convertire rapidamente o chiudere — e su quelle insediate in territori esposti ai disastri naturali». Tra queste ultime spicca purtroppo l’Italia […]

Leggi l’articolo completo sul sito dell’Osservatore Romano

Articoli collegati

Emozioni per il cambiamento: una mostra per “curare l’anima”

Giuliano Giulianini

La cura della differenza che fa la differenza

Pierluigi Sassi

Riciclo dei rifiuti speciali: un’eccellenza italiana

Pierluigi Sassi